il FORUM di TEATRON.org
Non sei collegato [Login ]
Vai alla fine

Versione per la stampa  
 Pagine:  1  2    4
Autore: Oggetto: Laboratorio d’Arte dello Spettatore on line a Bologna _03.007
kiscia
Member
***




Risposte: 13
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

smile.gif Inviato il 6-3-2007 at 16:33


chiara
percezione condivisa
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
kiscia
Member
***




Risposte: 13
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 16:47




10-1.jpg - 15kB
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
kiscia
Member
***




Risposte: 13
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:00


Ise pimena mai krasì ma t'ala
Na dì to sòma-su pos su tianidzi?
Su cete iospu cete mia karkara
Ce to lisarin asvesti juridzi.
Ius ene mia gapi naturala:
Cete ce chònete c'è choridzi.
Agapi a tti pianni mes negrù,
O Kristò na skansei us kristianù.

chiara

View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
kiscia
Member
***




Risposte: 13
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:05


teatro come vita facendo riferimento al geoblog
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
cyborg
Junior Member
**




Risposte: 3
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:15


mah......!

pcoven.jpghJPDGc.jpg - 36kB
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
ale.futura
Junior Member
**




Risposte: 4
Registrato il: 6-3-2007
Provenienza: bologna
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:15


View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
ale.futura
Junior Member
**




Risposte: 4
Registrato il: 6-3-2007
Provenienza: bologna
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:18


View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
kiscia
Member
***




Risposte: 13
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:19


chiara
spiazzamento su :
taranta
salento
performin media
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
kiscia
Member
***




Risposte: 13
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:27


"nuovo ambiente" dove si può avere maggior libertà,sfruttabile anche per una trasmissione della cultura
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:27
ecco l'qpprofondimento


Quota:
Originariamente scritto da dariosaj
mi piace molto anche l'espressione

agire nella visione

è evocativa e molto potente a mio avviso


ecco una riflessione su Agire nella Visione

Cambiano le regole del gioco percettivo. Cambiamo i paradigmi, ovvero quei modelli di interpretazione che oggi vengono fortemente ridefiniti dai nuovi comportamenti espressi dal valore d’uso delle tecnologie digitali. L’idea stessa di rappresentazione visiva, per esempio, viene radicalmente messa in discussione all’interno della condizione immersiva vissuta in un ambiente virtuale, un videogame o uno scenario di Second Life o di Mondi Attivi (http://www.mondiattivi.com ). O la stessa Google Earth.
Eppure, ad eccezione di alcune occasioni, come quella offerta annualmente a Linz per Ars Electronica, sono pochi i momenti in cui riflettere su questi aspetti che vanno considerati meno intellettuali di ciò che appaiono, anche perché possono essere in grado di aprire nuovi fronti di progettazione e partecipazione allo sviluppo della Società dell’Informazione.
In questa direzione, nell’ambito di Virtuality , purtroppo sbilanciata sull’ovvietà degli effetti speciali cinematografici, s’è creata un’occasione di buona densità teorica, promossa da MIMOS (Movimento Italiano di Modellazione e Simulazione) e Performing Media Lab. Mentre un altro è previsto all’Università di Lecce il 24 novembre, per un convegno promosso dal Dipartimento di Scienze Sociali e della Comunicazione, dal titolo “La vita on line. Strategie di costruzione del sé in rete” http://www.pic-ais.it.
--
In entrambe queste occasioni di dibattito emerge il concetto nuovo di “azione nella visione”, ovvero di come s’interagisce con uno scenario immateriale in cui si stabiliscano relazioni, sentimentali o produttive che siano.
Oggi, dopo le “meraviglie” del virtuale nei primi anni novanta, abbiamo un rapporto ordinario con le realtà virtuali: attraverso programmi di modellizzazione tridimensionale ormai standard è possibile abitare ambienti virtuali da condividere on line, dove grazie alla diffusione della banda larga sta trovando luogo una nuova diffusione del virtuale come condizione di comunicazione interattiva ed immersiva. Il salto paradigmatico è in questa nuova coscienza: saper vivere ed interagire in ambienti simulati esperienze reali, “abitando” spazi-tempo digitali.
Nell'immersione sensoriale all' ”interno” di un ambiente virtuale accade infatti qualcosa di molto preciso: si è dentro. Non si sta a guardare, si è lì, non c'é punto di vista prospettico a mediare.
E' a questo punto che si stabilisce il valore dell'esperienza: si agisce. Quel nostro cliccare è un atto che produce effetti, feedback precisi. Non c'é più punto di vista ma “punto di vita”: in quell' ambiente digitale si esiste, opera qualcosa di noi. Una nostra estensione, un nostro doppio, un avatar.
Il nostro essere dentro l'ambiente digitale esprime così un “punto di vita” che ci permette di agire nella visione. Ecco: agire nella visione, è questo il concetto che sottende un nuovo paradigma sia della rappresentazione sia della comunicazione nella condizione evoluta delle reti.
Un buon punto di partenza per una riflessione che non riguarda solo le poetiche ma anche le politiche produttive dei nuovi assetti della Società dell’Informazione.
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
tightrope
Junior Member
**




Risposte: 5
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:28
Tag chiave


Rete come spazio pubblico

Entratre nella rete e fruirne con la stessa facilità e naturalezza con cui attraversiamo qualsiasi spazio pubblico, come una piazza o una strada...

AVVERTENZA: non prendersi troppo sul serio

http://www.performingmedia.org
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente Questo utente ha un indirizzo MSN
N40ko
Junior Member
**




Risposte: 4
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

shocked.gif Inviato il 6-3-2007 at 17:33


tecnologia
http://www.museoscienza.org/default.asp
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
ale.futura
Junior Member
**




Risposte: 4
Registrato il: 6-3-2007
Provenienza: bologna
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:34


PerformingMedia.

Se eliminiamo la parola, il costume, il proscenio,
le quinte, la sala, finchè rimane l’attore e i suoi movimenti,
il teatro resta teatro”.
(Vsevolod E. Mejerchol'd)
???????????????????????
???????????????????????
???????????????????????
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:36
altro approfondimento


Quota:
Originariamente scritto da tightrope
Rete come spazio pubblico

Entratre nella rete e fruirne con la stessa facilità e naturalezza con cui attraversiamo qualsiasi spazio pubblico, come una piazza o una strada...

http://www.performingmedia.org


questo è il testo che è stato pubblicato su NOVA-Sole24Ore del 15.02.007

La scommessa principale in atto per quanto riguarda l’Innovazione nel nostro paese è direttamente proporzionale alla capacità d’interpretare la Società dell’Informazione per ciò che può diventare: il nuovo spazio pubblico, quello di una “polis” fatta da informazioni prodotte dall’azione degli uomini che vivono e usano la rete come opportunità di relazione.
Questo è uno dei temi che verrà trattato il 15 febbraio a Verona, in occasione della presentazione del portale del Comune (all'Auditorium della Gran Guardia, ore 16 http://portale.comune.verona.i... ), in una tavola rotonda che non si limiterà a trattare di e-government.

E’ nella capacità d’inscrivere l’informazione all’interno dello scambio sociale che si potrà riequilibrare una situazione in cui sia la comunicazione sia la tecnologia procedono in senso univoco: con un’offerta che non tiene conto della domanda.
L’evoluzione del web con il fenomeno del blogging lo ha dimostrato, a “produrre” l’informazione non sono più solo gli specialisti (giornalisti e autori) bensì quegli utenti dei sistemi informativi che, attraverso l’approccio interattivo, esprimono il loro diritto-dovere di cittadinanza.
E' di politica, quella vera, che si tratta. E' di condivisione dello spazio pubblico rappresentato dalle reti: l'infrastruttura della società in divenire. Perché sia chiaro: senza società niente mercato.
L’utente della società dell’informazione deve trovare il modo per portare con sé, dentro la rete globale, la dimensione locale della propria soggettività e della propria comunità, per dare forma alla coscienza dinamica della propria partecipazione attiva.
--

E' qualcosa che è già nell’aria da tempo nella cultura digitale ma che deve ancora compiersi nell’assetto generale della “res” pubblica ed è per questo che è decisivo saper guardare alle nuove generazioni. Sono loro i futuri soggetti attivi di una socialità nuova che darà forma e sostanza alla figura che è ben definita da uno dei soliti neologismi: prosumer, il produttore-consumatore d’informazione.
Senza questa attenzione qualsiasi portale web apparirà come uno di quei gran portali di ranch visti nei film western degli anni Sessanta: una grande impalcatura con il deserto dietro.
La fortuna delle piattaforme di social networking dimostra quanto sia possibile rilanciare una strategia di comunicazione pubblica che sia in grado di tradurre l’interattività in nuova forma d’interazione sociale e anche, diciamolo, emozionale. Per accostare all’auspicata società dei saperi anche una società dei pareri.
Le strutture relazionali della società di massa (amplificata dai mass-media) sono logore e necessitano un radicale ripensamento a partire da un più preciso orientamento della comunicazione verso target particolari, dai gruppi d’interesse alle diverse comunità della società multiculturale, fino alle fasce generazionali, pensionati o adolescenti che siano.
E’ da considerare però che non è una questione di nuove funzionalità.
Non è infatti solo un fatto di servizi più evoluti, di soddisfazione dei bisogni, bensì di strategia di comunicazione pubblica che solleciti il desiderio di mettersi in gioco: di partecipare a piattaforme web che sappiano fidelizzare e valorizzare il feedback dei cittadini on line.
Perché si renda esplicito quanto la rete possa essere spazio pubblico.
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
elek
Junior Member
**




Risposte: 3
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:37
wikipedia


TECNOLOGIA
La tecnologia è l'ambito multidisciplinare di ricerca e sviluppo di soluzioni, legate soprattutto ai processi produttivi. Il termine deriva dal greco "tekhnologhia" (τεχνολογία;), letteralmente "discorso sull'arte".

http://it.wikipedia.org/wiki/Tecnologia
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Gus
Junior Member
**




Risposte: 4
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:39


Tag Chiave

Wirless: senza cavi siamo liberi di muoverci senza impicci con la possibilità di accedere a tutto l' iper spazio..... la proiezione mentale del nostro io digitale

http://www.thesims.multiplayer.it
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:39
le tag nel videoblog


che è stato realizzato x la Notte della Taranta
http://www.performingmedia.org/lab/salento/

... ci clicchi sopra e si aprono le pagine ad hoc, sia con video sia con podcast audo

provate ad immaginare una procedura simile x un festival teatrale...

superando la logica delle recensione degli spettacoli ma raccogliendo gli "echi" che il teatro produce...

View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
eliostropos
Junior Member
**




Risposte: 2
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:41
parola chiave


videoteatro:teatro dello sguardo
http://www.andreabalzola.it/teatro/testi_teorici/pages/VideoTeatro%... - 3k
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:43
il diagramma di flusso


o meglio
la Mappa Concettuale delle nostre parole chiave
la facciamo domani... iniziamo a raccoglierle e a precisarle
come s'è fatto qui nel blog di teatron
http://www.teatron.org/blog
(andate in fondo al post AREAREA)



tenete conto che questo forum sarà su x sempre

domani, oltre a questo training di scrittura connettiva sul nostro percorso cognitivo
ci misuriamo anche con qualche tag ispirata allo "Jago" di Latini a Teatro San Martino

ve ne lancio una:
- Falso

un buon approfondimento (introdotto da un'animazione flash di una citazione nicciana) sul tema dell'alterità
una delle TAG che preferisco
è qui
http://www.teatron.org/dioniso/index.html
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
cyborg
Junior Member
**




Risposte: 3
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:50


azione visiva = azione non agente
in che termini la nostra azione è misurabile in ambito "digitale"?
un click è un'azione e se tale in che modo si "disperde" in rete? http://gandalf.it/offline/off47.htm
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
dariosaj
Junior Member
**




Risposte: 5
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:51
altrove


nuova tekne

esercitare la tecnologia in funzione dell'apprendimento e della comunicazione sociale (deriva neurologica o multitasking congenito?)

http://www.innernet.it/geoxml/contentgetnews/%7BB816A135-BAC5-D811-...
(preciso che non condivido appieno l'articolo del link ma posto un versetto:

"Rastak sostiene che la civiltà contemporanea sta inducendo profonde modifiche nella struttura stessa del nostro cervello, costretto a sviluppare enormemente la parte razionale, basata sul linguaggio, a discapito di quella più “vecchia” e profonda, sede delle nostre emozioni di base")

invece concordo pienamente: il teatro come il sesso (catartico cosa avete capito?)
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
eliotropos
Newbie
*




Risposte: 1
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 6-3-2007 at 17:51
parola chiave


videoteatro:teatro dello sguardo
http/www.andreabalzola.it/teatro/testi_teorici/pages/VideoTeatro%201992%20testo.htm
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
salen-TO
Junior Member
**




Risposte: 2
Registrato il: 6-3-2007
Utente offline

Modalità: Not Set

biggrin.gif Inviato il 6-3-2007 at 19:17
domanda


aspetto i vari argomenti che tratterete domani.....ma qui o sulla mia email?
chiccasti14@libero.it............
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 7-3-2007 at 14:59
falsi problemi


Quota:
Originariamente scritto da kiscia
a mio avviso impigrisce e nn sviluppa un senso critico


coa la scrittura?
la rete?

non perdiamoci nei falsi problemi
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
Guiding Light Lover
Junior Member
**




Risposte: 4
Registrato il: 7-3-2007
Provenienza: Sassari
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 7-3-2007 at 16:38


tre parole chiave....

1. teatro come luogo che può dissetare l'anima o prosciugare il cuore a seconda del contesto
2. la musica come linguaggio universale
3. internet come luogo per "incontrare" chi sta all'altro capo del mondo
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
 Pagine:  1  2    4

  Vai all'inizio

Powered by XMB 1.9.11
XMB Forum Software © 2001-2010 The XMB Group
[queries: 17] [PHP: 52.9% - SQL: 47.1%]