il FORUM di TEATRON.org
Non sei collegato [Login ]
Vai alla fine

Versione per la stampa  
 Pagine:  1  2    4  ..  7
Autore: Oggetto: Teorie e Pratiche di Scrittura Connettiva. Campo Base
andre
Member
***




Risposte: 24
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: gragnano (napoli)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:18


Quota:
Originariamente scritto da Levinci
Letizia: Quanto è bello pensare che esperti o non esperti in egual misura c'è sempre da poter apprendere del nuovo dall'immensità dell'esperienza,dell'esperienze..
"Mutanti" allora non sono solo le tartarughe ninja..vi invito a scrivere in tanti le vostre probabilmente "mutanti" impressioni, e chi più ne ha...più ne metta,alla fine saremo tutti inevitabilmente arricchiti..
ps:tutti i nodi vengono al pettine?Può darsi..ma li possiamo sciogliere.. :-)

::c'è un mio amico che domani discute una tesi sulle mutazioni del corpo in pubblicità, e quando la pubblicità ha intercettato fenomeni underground come il concetto del mutante significa che è già mainstream

Vincenzo: mi affascina pensare ai meccanismi della nostra mente che riesce ad associare in maniera semplicemente geniale diversi concetti e esperienze. L'ipertesto non ne è altro che un pallido riflesso che comunque migliora di gran lungo la fruibilità delle risorse.


:::giustissimo, immagina un ipertesto che funziona alla stessa velocità e con le stesse modalità della mente, in effetti secondo me lo studio della mente sarà fondamentale per creare artefatti cognitivi sempre più naturali nel loro funzionamento:::
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
andre
Member
***




Risposte: 24
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: gragnano (napoli)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:19


Quota:
Originariamente scritto da angelablu
Oggi è stata una giornata decisiva per me. Sono qui da un mese e mezzo e non sono mai uscita dal corso con una considerazione di entusiasmo!!! Oggi posso dire di essere soddisfatta. le parole di carlo sono state una protesi ai miei pensieri!!! Finalmente si stanno chiarendo i mille dubbi.


:::tanto ellerani ti ha già trovato l'azienda....è il progetto Codroipo....
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
pearl
Member
***




Risposte: 11
Registrato il: 19-2-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:22
ordinare il disordine


I due brani da me letti, "TURMOIL:tumulto, scompiglio, inquietudine" e "il web come nuovo ambiente", presentano una considerazione di fondo legata ad una domanda di fondo; la considerazione è: il web è una fonte richissima di infinite informazioni presenti in maniera caotica, disordinata quasi, direi, amorfa. La domanda è la seguente: com'è possibile fare (in)formazione partendo e utilizzando questa fonte? come si può ordinare questo caos per fare formazione?
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Alx77
Junior Member
**




Risposte: 5
Registrato il: 19-2-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:23
Quando il gioco si fa duro.....


Penso che il gioco sia un valido strumento di interazione ma anche e soprattutto di apprendimento che è possibile applicare anche nell'ambiente virtuale.La modalità piu' interessante è quella di role play in cui ognuno interpreta ruoli diversi dai propri pertanto si è costretti ad uscire dalla propria sfera egocentrica e abituarsi a considerare le cose da punti di vista diversi
A proposito di giochi di ruolo vi consiglio il sito http://www.extremlot.it che è ambientato nel periodo medievale;si possono ricoprire diverse figure:come cavaliere, fata..........
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
angelablu
Junior Member
**




Risposte: 3
Registrato il: 19-2-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:25
il web come nuovo ambiente


Quello che mi ha colpito in questo articolo è pensare seriamente al fatto che in Internet ciascuno è consumatore/fruitore ed artefice delle infinite conoscenze presenti.... grande responsabilità!!!!!
E poi la meravigliosa possibilità di costruire percorsi cognitivi a misura di sè a patto che si impari ad imparare. L'umiltà di sapere di non sapere e la voglia di mettersi in gioco saranno le carte vincenti!!!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
andre
Member
***




Risposte: 24
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: gragnano (napoli)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:25


La televisione è certamente più passiva della lettura. il punto è che talvolta noi questa passività la ricerchiamo e ci gratifica non poco. Però la tv può in una qualche misura portarti ad una sorta di dipendenza, nel senso che il processo di attenzione è frammentato, la percezione è sollecitata in modo forte.
Una vita di tv può creare un frame video (chiedi delucidazioni a Carlo)

Quota:
Originariamente scritto da kokopila
Le tecnologie....sono tutte protesi.
la televisione tende a non farci pensare in modo complesso? non credo: stimola la nostra criticità se quello che trasmette è solo spazzatura, ci tiene informati in modo diverso da un giornale, da un libro, ma pur sempre ci informa e il telecomando è solo una protesi perchè ci evita la dispersione di calorie per cambiare canale!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:26
consumare TV e farsi consumare


Quota:
Originariamente scritto da kokopila
se sei stata atenta è solo perchè il flusso fotonico non poteva catturarti, visto che era il monitor era spento..noi, però ci faremmo carutturare volentieri dal flusso fotonico della tv visto che siamo in astinenza.

eh si la TV è l'oppio dei popoli
e di conseguenza l'astinenza produce scompensi
si tratta d'essere consapevoli che è come una droga
e come tale può dare sia piacere che inebetimento.

va bene la sera buttarsi su un divano x consumare ( e farsi consumare) dalla TV
ma la nostra evoluzione psicologica e culturale ha bisogno d'altro
no?

e ancor di + ne ha bisogno la nuova generazione che sta entrando in un mondo sempre + complesso
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
kokopila
Member
***




Risposte: 13
Registrato il: 19-2-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:28


Quota:
Originariamente scritto da Alx77
Penso che il gioco sia un valido strumento di interazione ma anche e soprattutto di apprendimento che è possibile applicare anche nell'ambiente virtuale.La modalità piu' interessante è quella di role play in cui ognuno interpreta ruoli diversi dai propri pertanto si è costretti ad uscire dalla propria sfera egocentrica e abituarsi a considerare le cose da punti di vista diversi
A proposito di giochi di ruolo vi consiglio extremlot che è ambientato nel periodo medievale;si possono ricoprire diverse figure:come cavaliere, fata..........


Posso fare la fata nel gioco di ruolo? Potrei far sparire quello che non voglio vedere e far apparire il sole e il caldo anche ad Udine!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Giusy77
Member
***




Risposte: 14
Registrato il: 19-2-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

smile.gif Inviato il 19-2-2003 at 15:31
Educare giocando!


Edutainment? Questo termine ha destato molto la mia curiosità! Facendo una ricerca su Internet ho trovato un intervento di Carlo proprio sul significato di questo termine, che trova la sua radice nel rapporto che c'è tra educazione e gioco: educational e entertainment. E' interessantissimo questo interscambio tra le due sfere, processo educativo e, come scrive Carlo, spettacolarità ludica.
La rete è percepita come un nuovo ambiente educativo. Ed è interessantissimo l'intervento di Carlo sul modo di concepire la rete, "dentro" la quale, può accadere socialità, interscambio, interrelazione, vita. Sicuramente afferrare e far propria
questa nuova realtà non è del tutto semplice, specialmente per gli insegnanti, i quali fanno certamente fatica a concepire la rete come qualcosa di vivo che dà delle grandi opportunità.
Certo, come scrive Carlo, dovremmo iniziare ad entrare in una disponibilità psicologica, che ci permetta di superare delle barriere, e farci magari avvertire e "sentire" l'ambiente telematico, il più possibile, come luogo di comunicazione reale, dove si può imparare anche giocando.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
andre
Member
***




Risposte: 24
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: gragnano (napoli)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:32


:::presso l'appartamento 14 del residence di via dormish (UD) la sera si tengono delle lezioni su "comunicazione efficace" e "tecniche dei nuovi media" i docenti sono preparati e simpatici, il laboratorio è un po' striminzito ma se le cose vanno bene verrà raddoppiata l'offerta di macchine.
i prezzi sono modici, accettiamo anche oro o gioelli.


Quota:
Originariamente scritto da Karin
Sembra strano, nonostante una vita passata a comunicare, relazionarmi e a socializzare, oggi, forse per la prima volta, ma sicuramente la prima in cui sono veramente cosciente, mi rendo conto della necessità di implementare le mie capacità comunicative o forse addirittura ad imparare a comunicare secondo le nuove modalità interattive e multimediali.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:32
negli altri forum dei capitoli del libro, uno x uno


pensavo di non entrare negli altri forum dedicati al libro che sto scrivendo

eppure penso che sarebbe utile fare quelle riflessioni sul libro proprio a partire
dai capitoli che vi sono inseriti, uno x uno

andate qui ad inserire al cune nuove riflessioni sul primo capitolo!
http://www.teatron.org/forum/viewthread.php?tid=91

poi ci ragioniamo su
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
lauretta
Member
***




Risposte: 13
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: palermo
Utente offline

Modalità: Not Set

biggrin.gif Inviato il 19-2-2003 at 15:33


devo confessarvi una cosa:
fino a poco tempo fa, avevo un cattivissimo rapporto con internet e conn tutto il suo mondo!!
un pò per la mia incompetenza e molto piu perche l'ho sempre considerato un mondo"finto" e soprattutto alienante...
...adesso mi sono molto ricreduta!
ho scoperto che ha delle potenzialità magnifiche, ke permette alle persone di comunicare in tempo reale con poco dispendio di energie e di soldi, ke t da la possibilità di reperire una moltitudine di informazioni...e grazie a questo corso, e a quest'ultima lezione, anke di "insegnare" con vivacità e profitto, nn dimenticando le relazioni interpersonali, per me fondamentali per qualunque "crescita" personale e culturale!!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
pearl
Member
***




Risposte: 11
Registrato il: 19-2-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:34




Quota:
Originariamente scritto da Alx77
Penso che il gioco sia un valido strumento di interazione ma anche e soprattutto di apprendimento che è possibile applicare anche nell'ambiente virtuale.La modalità piu' interessante è quella di role play in cui ognuno interpreta ruoli diversi dai propri pertanto si è costretti ad uscire dalla propria sfera egocentrica e abituarsi a considerare le cose da punti di vista diversi
A proposito di giochi di ruolo vi consiglio extremlot che è ambientato nel periodo medievale;si possono ricoprire diverse figure:come cavaliere, fata..........


Solo una domanda: il gioco è sempre utilizzabile per apprendere o a volte c'è bisogno di un approccio, diciamo, più serio?
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
andre
Member
***




Risposte: 24
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: gragnano (napoli)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:36


non si può dominare il web. uno dei pericoli è perdersi nel flusso, disorientarsi.
Il web agisce a volte sul nocciolo di quello che si è e si vuole.
se navighi senza accorgentene alla fine approdi al centro dei tuoi interessi.


Quota:
Originariamente scritto da pearl
I due brani da me letti, "TURMOIL:tumulto, scompiglio, inquietudine" e "il web come nuovo ambiente", presentano una considerazione di fondo legata ad una domanda di fondo; la considerazione è: il web è una fonte richissima di infinite informazioni presenti in maniera caotica, disordinata quasi, direi, amorfa. La domanda è la seguente: com'è possibile fare (in)formazione partendo e utilizzando questa fonte? come si può ordinare questo caos per fare formazione?
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
andre
Member
***




Risposte: 24
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: gragnano (napoli)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:37


Quota:
::potresti anche sparire tu stessa?:::

Posso fare la fata nel gioco di ruolo? Potrei far sparire quello che non voglio vedere e far apparire il sole e il caldo anche ad Udine!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
andre
Member
***




Risposte: 24
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: gragnano (napoli)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 19-2-2003 at 15:41


Quota:

Da soli ce la possiamo fare?



:::forse si.....forse no....::::

View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Estefanìa
Junior Member
**




Risposte: 2
Registrato il: 19-2-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

wink.gif Inviato il 19-2-2003 at 15:48
Su di noi.


La lezione di questa mattina tre settimane fa ci avrebbe messo in condizione di vivere il corso in maniera più positiva?! Forse avremmo investito di +? su che cosa e su chi? su di noi!

Spendere questo titolo seondo le nostre passioni.
Chi ci insegna a fare questo?
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Estefanìa
Junior Member
**




Risposte: 2
Registrato il: 19-2-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

wink.gif Inviato il 19-2-2003 at 15:49
Imparare giocando


Ciao ragazzi!
Oggi ho ricevuto una definizione interessante rispetto alla fusione tra tecnologia e educazione (o formazione). Educazione, mezzo dinamico e creativo per tirar fuori dalla tecnologia apprendimenti e relazioni.
La rivoluzione digitale, intesa come sincronia tra pensiero e azione, mette in relazione la componente cognitiva, affettiva e creativa e potenzia l'attenzione, il coinvolgimento e la motivazione. Aspetti, questi, valorizzati dall'approccio sensoriale (vedo, tocco e faccio) e ludico dell' apprendimento. Il gioco diviene occasione di divertimento e investimento attivo e collaborativo.
Estefanìa
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 20-2-2003 at 09:19
non anteporre schemi all'esperienza


quote:
--------------------------------------------------------------------------------
Originariamente scritto da pearl

Solo una domanda: il gioco è sempre utilizzabile per apprendere o a volte c'è bisogno di un approccio, diciamo, più serio?
--------------------------------------------------------------------------------



strana parola serietà:
e se la si sostituisse con intensità?

anch'io
alla fine dei conti penso che sia necessaria della sistematicità,
metodologia e coerenza,
ma che venga dopo e non prima

ovvero
stiamo attenti a non anteporre troppi schemi all'esperienza
c'è bisogno di reale comunicazione x apprendere

la serietà e la sistematicità serviranno magari x tirare su la rete di ciò che si è trovato, pescato...
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
andre
Member
***




Risposte: 24
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: gragnano (napoli)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 20-2-2003 at 09:23
Leggete sudditi-cittadini!!!


Come suggeriva Carlo, metteremo on line una piccola interfaccia web.
All'interno ci saremo noi sotto forma di personaggini (avatar) ed ognuno potrà dire qualcosa.
La metafora scelta - ma si accettano suggerimento, consigli, inspirazioni e quant'altro - è quella di un castello con tante finestre quanti siamo noi.
L'idea sarebbe quella che ogni personaggino potesse dire qualcosa sotto forma di nuvoletta o finestra che si apre.

Detto questo c'è bisogno di un aiuto.

Chi di voi lo vuole può cercare in rete quanto di già disseminato esiste.
Cercare giochi di ruolo, MUD, interfacce di castelli, icone, omini.

Forse sarebbe più facile fare tutto da zero, ma nella filosofia della rete c'è l'idea radicata del "riuso"
riuso di codice, di immagini, di parole.

Al riuso si aggiunge quella della contaminazione, dell'elaborazione personale, se prendo un'immagine e la utilizzo nel mio contesto, posso andare a modificarne il senso, e altro ancora....

COLORO CHE FOSSERO INTERESSATI A DARE UN MANO CHE RISPONDANO.

Il castellano
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
lauretta
Member
***




Risposte: 13
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: palermo
Utente offline

Modalità: Not Set

sad.gif Inviato il 20-2-2003 at 09:40
la castellana


Quota:
Originariamente scritto da andre

Chi di voi lo vuole può cercare in rete quanto di già disseminato esiste.
Cercare giochi di ruolo, MUD, interfacce di castelli, icone, omini.

mio amatissimo castellano, sa lei come io vorrei soddisfarla in tutto, e nel miglior modo possibile...
ma il suo compito mi risulta piuttosto arduo, vista la mia incompetenza nell'attività di ricerca, ed una certa malinconia che oggi m'intristisce!!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
pearl
Member
***




Risposte: 11
Registrato il: 19-2-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 20-2-2003 at 09:43
domanda al castellano


Quota:
Originariamente scritto da andre
Come suggeriva Carlo, metteremo on line una piccola interfaccia web.
All'interno ci saremo noi sotto forma di personaggini (avatar) ed ognuno potrà dire qualcosa.
La metafora scelta - ma si accettano suggerimento, consigli, inspirazioni e quant'altro - è quella di un castello con tante finestre quanti siamo noi.
L'idea sarebbe quella che ogni personaggino potesse dire qualcosa sotto forma di nuvoletta o finestra che si apre.

Detto questo c'è bisogno di un aiuto.

Chi di voi lo vuole può cercare in rete quanto di già disseminato esiste.
Cercare giochi di ruolo, MUD, interfacce di castelli, icone, omini.

Forse sarebbe più facile fare tutto da zero, ma nella filosofia della rete c'è l'idea radicata del "riuso"
riuso di codice, di immagini, di parole.

Al riuso si aggiunge quella della contaminazione, dell'elaborazione personale, se prendo un'immagine e la utilizzo nel mio contesto, posso andare a modificarne il senso, e altro ancora....

COLORO CHE FOSSERO INTERESSATI A DARE UN MANO CHE RISPONDANO.

Il castellano


Scusa messer castellano, ma per chi come me non sa niente di queste cose risulta un po' ostico capire cosa fare e come procedere. Premetto che l'idea è divertente, ma come mi muovo? che devo fare?

milady
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 20-2-2003 at 09:47
screenshot da un artgame spettacolare


state pensando ai 2 ipertesti di conclusione del workshop?

bene

cercate in rete e dentro di voi
le parole, le metafore e le immagini che servono

qui ci sono dei bei screenshots (che significa? vai a vedere e capisci...)
sono tratti da exile
un artgame spettacolare
http://www.myst3.com/html/gallery.html
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
mena
Member
***




Risposte: 10
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: napoli
Utente offline

Modalità: Not Set

cool.gif Inviato il 20-2-2003 at 09:51


...
La metafora scelta - ma si accettano suggerimento, consigli, inspirazioni e quant'altro - è quella di un castello con tante finestre quanti siamo noi.
L'idea sarebbe quella che ogni personaggino potesse dire qualcosa sotto forma di nuvoletta o finestra che si apre.

...

Chi di voi lo vuole può cercare in rete quanto di già disseminato esiste.
Cercare giochi di ruolo, MUD, interfacce di castelli, icone, omini.

....

dovremmo cercare castelli con 13 aperture?

la cuoca
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
andre
Member
***




Risposte: 24
Registrato il: 19-2-2003
Provenienza: gragnano (napoli)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 20-2-2003 at 09:52


Anche a me la malinconia mi ha preso...malinconia per i miei guanti lasciati ieri qua e che qualcuni si è fottuto.
erano grigi erano giovani e forti ma so' morti!
(così come morirà la persona che becco che ce li ha)

Laura puoi cercare con Google, andare poi su immagini e digitare "icone medievali" oppure "medieval face" o facce medievali, o qualcosa del genere.

non stare giù!!!!!!

Quota:
Originariamente scritto da lauretta
Quota:
Originariamente scritto da andre

Chi di voi lo vuole può cercare in rete quanto di già disseminato esiste.
Cercare giochi di ruolo, MUD, interfacce di castelli, icone, omini.

mio amatissimo castellano, sa lei come io vorrei soddisfarla in tutto, e nel miglior modo possibile...
ma il suo compito mi risulta piuttosto arduo, vista la mia incompetenza nell'attività di ricerca, ed una certa malinconia che oggi m'intristisce!!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
 Pagine:  1  2    4  ..  7

  Vai all'inizio

Powered by XMB 1.9.11
XMB Forum Software © 2001-2010 The XMB Group
[queries: 17] [PHP: 35.0% - SQL: 65.0%]