il FORUM di TEATRON.org
Non sei collegato [Login ]
Vai alla fine

Versione per la stampa  
 Pagine:  1  2    4
Autore: Oggetto: Animazione socio-educativa on line x Uni MC
Silvia C
Newbie
*




Risposte: 1
Registrato il: 13-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 13-12-2006 at 14:15
lezione del 13/12/2006


Prof Infante
Ero curiosa di sapere quale esperienza di consulenza ha avuto con Mondi attivi... e vorrei avere qualche altra info riguardo lo sviluppo di quel sito, anzi di quel mondo...
Grazie
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
phy75
Junior Member
**


Avatar


Risposte: 8
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 13-12-2006 at 15:18
lezione di oggi


socialità o surrogato di socialità?
nasciamo già socialmente equipaggiati, nasciamo già interattivi. nasciamo già bisognosi di altri. riconosciamo visi ovunque, nasciamo con la grammatica, nasciamo con la matematica, nasciamo sapendo che impareremo tutto quello che ci serve... ma dagli altri. la socialità del web è un fenomeno, un oggetto non un soggetto, uno strumento non un fine. la socialità è il nostro istinto primario: la socialità del contatto. il web è una ragnatela di risorse e la ragnatela imprigiona. come giustamente è stato detto la realtà virtuale aggiunge qualcosa alla realtà e questo è positivo ma non è e non può essere più della realtà. inoltre proprio perchè è una ragnatela e la ragnatela imprigiona, può allontanare dalla realtà (e lo fa). Il web allarga le nostre possibilità, ci avvicina, ci rende degli iperuomini. Ma IO, Filippo, sono le Mie possibilità, sono le Mie prossimità: sono le Mie relazioni interpersonali autentiche. In poche parole Io sono tutto ciò che sono non appena premo OFF.
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente Questo utente ha un indirizzo MSN
Aisha85
Newbie
*




Risposte: 1
Registrato il: 13-12-2006
Provenienza: Castelfidardo
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 13-12-2006 at 20:35


Ciao a tutti!! La lezione di oggi l'ho trovata davvero interessante. Mentre ascoltavo il professore Infante, la mente mi ha riportato alla lezione di Animazione Teatrale di stamattina, quando il professore Boldrini ci raccontava che nel loro primo spettacolo di Ingegneria Umanistica usarono il monitor acceso del computer come semplice luce. Per la prima volta utilizzarono il pc non come soggetto, ma come semplice oggetto!! E' molto curioso vedere come questo punto di vista sia così controverso da quello della Performing Media. Io, da sempre utilizzo Internet, ma non ho sentito mai parlare di termini come Mondi Attivi, Second Life e di Peer to peer. Ho sempre considerato il mondo virtuale come un passatempo, un modo per conoscere persone e scambiare chiacchierate (c'avevo trovato pure un fidanzato!!!!!) Forse è il momento di rivalutare il mondo di Internet, è l'evoluzione della comunicazione tra umani. Bisogna uscire dagli stereotipi negativi di Internet, pieno non solo di cose brutte, ma anche e soprattutto di cose interessanti. Come diceva il professore Infante, oggi, manca proprio una cultura di Internet, una cultura della multimedialità. Quello che possiamo fare noi, in questo forum, è parlare di virtualità....il più possibile!!!
Forza e coraggio!!!
Sara
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente Questo utente ha un indirizzo MSN
phy75
Junior Member
**


Avatar


Risposte: 8
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

shocked.gif Inviato il 14-12-2006 at 08:43


come spesso accade non sono le cose ad essere negative ma è negativo l'uso che se ne fà. internet e (quasi) tutto ciò che offre possono essere strumenti di integrazione di formazione di educazione ecc. cioè possono essere strumenti di positività. Che mai siano essi sovrapposti alla realtà, ai rapporti umani, all'attività fisica, alla lettura e così via. Sono un fan di internet, mando molte mail, gioco tantissimo col pc, chatto, uso avatar e nicknames, ma credo fermamente che qualsiasi contatto possa io avere via web con altri o gli altri con me non può, non deve e spero non voglia sostituire l'umanità. IO sono chi sono quando premo OFF.
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente Questo utente ha un indirizzo MSN
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 14-12-2006 at 10:53
Chi ha mai pianto al telefono?


Quota:
Originariamente scritto da phy75
socialità o surrogato di socialità?
nasciamo già socialmente equipaggiati, nasciamo già interattivi. nasciamo già bisognosi di altri. riconosciamo visi ovunque, nasciamo con la grammatica, nasciamo con la matematica, nasciamo sapendo che impareremo tutto quello che ci serve... ma dagli altri.

<<<
molto ben detto: misurarsi con gli altri è decisivo x la crescita.
la parola chiave migliore in tal senso è EMPATIA.
<<<

la socialità del web è un fenomeno, un oggetto non un soggetto, uno strumento non un fine.
<<<
attento qui
a limitare alla condizione di "strumento" la rete.
Trovo + importyante definirla
AMBIENTE
<<<

la socialità è il nostro istinto primario: la socialità del contatto. il web è una ragnatela di risorse e la ragnatela imprigiona. come giustamente è stato detto la realtà virtuale aggiunge qualcosa alla realtà e questo è positivo ma non è e non può essere più della realtà. inoltre proprio perchè è una ragnatela e la ragnatela imprigiona, può allontanare dalla realtà (e lo fa). Il web allarga le nostre possibilità, ci avvicina, ci rende degli iperuomini. Ma IO, Filippo, sono le Mie possibilità, sono le Mie prossimità: sono le Mie relazioni interpersonali autentiche. In poche parole Io sono tutto ciò che sono non appena premo OFF.


Certo, d'accordo
sono il primo a riconoscere il primato del corpo
ma non sottovalutare la dimensione spirituale,
chiamiamola coscienza, mente, immaginario, etc...
è in quell'ambito che si sviluppa l'empatia...
a quel punto le coordinate materiali dello spazio-tempo fisico si fanno relative.
Chi ha mai pianto al telefono?
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente

Newbie
*




Risposte: 1
Registrato il: 6-12-2006
Provenienza: macerata
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 14-12-2006 at 16:31


lezione interessante quella del 13/12/06

Ma fino a che punto il mondo virtuale è positivo?
Non uccide i rapporti personali invece che rafforzarli?

Nn incrementa la finzione e l'incapacità di relazionarci faccia a faccia realmente con una persona?
Ci aiuta sicuramente da una parte, ma dall'altra quanto toglie di personale e vero ad ogni individuo?
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
phy75
Junior Member
**


Avatar


Risposte: 8
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 14-12-2006 at 16:54


si grazie a questo forum possiamo confrontarci a distanza, quindi in questo "ambiente" usiamo lo strumento forum per confrontarci e questo va bene. Ma, (voce di colui che grida nel deserto) se tu sei di fronte a me puoi ricevere tante più informazioni di quante posso darne qui. già di per sè c'è l'asincronia, ma la comunicazione non verbale è spesso più importante di quella verbale, testuale in questo caso.
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente Questo utente ha un indirizzo MSN
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 14-12-2006 at 20:56
la solita dicotomia tra reale e virtuale


Quota:
Originariamente scritto da Pà
lezione interessante quella del 13/12/06

Ma fino a che punto il mondo virtuale è positivo?
Non uccide i rapporti personali invece che rafforzarli?

<<<
ti riferisci a internet
al virtuale immersivo
ai videogame
a che?
con precisione?

mia madre diceva che i fumetti fanno diventare scemi...
<<<


Nn incrementa la finzione e l'incapacità di relazionarci faccia a faccia realmente con una persona?
Ci aiuta sicuramente da una parte, ma dall'altra quanto toglie di personale e vero ad ogni individuo?


<<<
tutto è relativo
e questo è ovvio

ma pensa solo a come questo forum può scatenare la voglia di confrontarci
a distanza
offrendo un'opportunità inpensabile fino a solo 15 anni fa...

e se pensi a chi lo usa x la prima volta
pensa a quanto ritardo s'è accumulato
in questo processo evolutivo.

Se lo usi s'evolve
nel contesto sociale e antropologico
e pedagogico
e psicologico
e
epistemologico
e...

è come antropizzare uno spazio
x renderlo pubblico

c'è solipsismo anche in chi legge fitto fitto i romanzi o vede tutto proiettato nel tifo una partita o...

non c'è dicotomia tra reale e virtuale

è la solita vecchia storia dei dualismi

pensiamo piuttosto a cercare i modi d'integrazione tra questi mondi
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
phy75
Junior Member
**


Avatar


Risposte: 8
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

shocked.gif Inviato il 18-12-2006 at 11:18
esame


in bocca al lupo a tutti per l'esame di mercoledì... prof sia buona!
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente Questo utente ha un indirizzo MSN
MonicaA
Junior Member
**




Risposte: 2
Registrato il: 29-12-2006
Provenienza: Cingoli
Utente offline

Modalità: Not Set

smile.gif Inviato il 29-12-2006 at 13:32


View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
MonicaA
Junior Member
**




Risposte: 2
Registrato il: 29-12-2006
Provenienza: Cingoli
Utente offline

Modalità: Not Set

smile.gif Inviato il 29-12-2006 at 13:52


Come anche altri avevano detto alla lezione con Carlo Infante anche io purtoppo ho alcuni pregiudizi sulla realtà di Internet in generale, pregiudizi dovuti sicuramente alla mancanza di informazioni su tale strumento.Però riflettendo in seguito alla lezione ho pensato non solo alla distanza e alla solitudine che esso può provocare se usato in maniera sbagliata ma anche alla grande opportunità e al beneficio che tale strumento offre a tutte quelle persone che vorrebbero apprendere e comunicare ma che invece non possono farlo liberamente perché impossibilitati da problemi fisici, familiari ecc.
Inoltre ho pensato anche allo stimolo e al sentimento di autostima che provocherebbe l'agire efficacemente sulla virtualità alle persone con carenze affettive e relazionali...potrebbe essere un buon intervento che però non dovrebbe fermarsi alla virtualità ma che invece dovrebbe fare di essa un ponte per portare ad altro, cioè a una relazione reale e soddisfacente.
Queste sono solo alcune delle possibilità che questi strumenti e ambienti offrono ma devo anche aggiungere che a mio avviso nessuna delle migliori opportunità che tali strumenti offrono possono essere equiparabili a quello che invece può offrire alla persona la realtà...essi restano sempre qualcosa di incompleto e vissuto a metà....comunque la virtù sta nel mezzo e un buon uso equilibrato di virtualità e realtà può avere i suoi aspetti positivi!
Ho apprezzato molto questa idea del forum!!(anche se mi costa fatica partecipare con costanza dato che prima di questa iniziativa accendevo il computer e usavo internet una volta ogni 2 mesi....se andava bene!!)

View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
farfalla
Junior Member
**




Risposte: 8
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 3-1-2007 at 10:42
scrittura mutante


Quando ho saputo del concorso "Scrittura mutante" promosso anche da Carlo Infante, ho elaborato alcune riflessioni personali. Anticipo il mio amore per la scrittura in sè e per questo trovo interessante un'iniziativa del genere. Credo che la scrittura sia per ciascuno unica e originale e riveli il nostro essere e le nostre emozioni di quel preciso istante. Poi se sia un foglio cartaceo o telematico o di quasivoglia materiale, poco importa...
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
micki
Junior Member
**




Risposte: 2
Registrato il: 6-12-2006
Provenienza: montenero di bisaccia(cb)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 4-1-2007 at 09:21


volevo solo allargare un attimo il discorso sulla scrittura ed invitare a "non dimenticare" quella modalità rappresentata dalla lettera.semplice foglio che nella sua leggerezza può raccogliere in sè il peso di un pensiero...che novità!mi si potrà obiettare, è cosa fattibile anche con internet!forse.ma la posta di internet non la posso scartare con le mani; lo schermo non lascia passare l' odere della carta; la mail non la posso tenere sotto il cuscino, nascosta tra le pagine di un libro o sempre con me nel taschino di un borsello;quando ho in mano una lettera, ho con me anche un pò della persona che l'ha spedita, perchè su quel foglio c'è la sua azione,il suo movimento, attimi della sua vita ed una parte dell' inchiostro della sua penna... sarà un'idea un pò"Romantica", ma penso che l' emozione che fa nascere e CONSERVARE una lettera difficilmente potrà essere egualiata da quella di internet e,sinceramente, la probabilità che la lettera cartacea(fuori dagli usi formali o lavorativa) possa un giorno cessare di essere scritta, magari per il solo motivo di una maggiore immediatezza delle mail,...mi rattrista alquanto...
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
phy75
Junior Member
**


Avatar


Risposte: 8
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

sad.gif Inviato il 4-1-2007 at 12:24


vedo che cominciamo a capirci! le care vecchie lettere, che romanticismo. il problema è che siamo rimasti in pochi... la settà dei poeti estinti?! cmq volevo condividere con il forum che il mio anno è iniziato male! per un sacco di motivi....
spero che non sia lo stesso per voi tutti! tanta felicità e buon 2007!
fil
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente Questo utente ha un indirizzo MSN
3Luna3
Junior Member
**




Risposte: 5
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-1-2007 at 14:26


Si parla tanto di multimedialità nel sistema scolastico e nei vari settori educativi, ma gli insegnanti sono davvero preparati a questa realtà?
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-1-2007 at 14:30
un guaio


Quota:
Originariamente scritto da 3Luna3
Si parla tanto di multimedialità nel sistema scolastico e nei vari settori educativi,

<
mai abbastanza
visto che rapprresenta una modalità che rilancia
le proprietà cognitive
<

ma gli insegnanti sono davvero preparati a questa realtà?

no
è un guaio
sono quasi 15 anni che ci lavoro su
e sono quasi stremato
tocca a voi
entrare in pista
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
Luna
Junior Member
**




Risposte: 4
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-1-2007 at 14:34


Secondo me gli insegnanti devono adeguarsi ai vari strumenti multimediali, poichè le varie tecnologie arricchiscono l'insegnamento e rendono il reale ancora più reale.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
StarClair
Newbie
*




Risposte: 1
Registrato il: 13-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-1-2007 at 14:39


Molti sostengono che il digitale possa "uccidere" il libro anche se a mio avviso piuttosto che farlo morire lo rende più forte...voi che cosa ne pensate?
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
3Luna3
Junior Member
**




Risposte: 5
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-1-2007 at 14:47


secondo il mio punto di vista, coloro che sostengono che il digitale possa in qualche modo uccidere il libro non sono sicuramente a conoscenza di questa realtà e spesso parlano senza sapere di cosa parlano...
Anche io credo che la multimedialità rinforzi il libro.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Luna
Junior Member
**




Risposte: 4
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-1-2007 at 14:59


I videogiochi sono molto importanti nella crescita intellettuale dei bambini, ma come è il rapporto fra il bambino e il videogioco e come si destreggiano i bambini nella rete??
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
3Luna3
Junior Member
**




Risposte: 5
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-1-2007 at 15:09


Prof Infante
Secondo lei, quali sono le materie che un bambino può studiare in modo più completo grazie al digitale?
Visto che molti insegnanti sono scettici di fronte all'evolzione del digitale in ambito educativo.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Luna
Junior Member
**




Risposte: 4
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-1-2007 at 15:13


Prof. Infante
Secondo lei il multimediale ha rilanciato delle caratteristiche che sono proprie del
popolo italiano, come la musica e il teatro?
E in che modo ciò accade?
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
farfalla
Junior Member
**




Risposte: 8
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 11-1-2007 at 09:58


Oserei sottolineare come il mondo dei videogiochi e quindi tutto ciò che riguarda il mondo virtuale affascini i bambini, nel suo modo di essere e di porsi originale rispetto a qualsiasi altra attività, specie se didattica tradizionale. Sarebbe dunque un terreno fertile nell'educazione e un nuovo approccio che, da parte loro, gli insegnanti dovrebbero approfondire e proporre. Credo che molti insegnamenti potrebbero essere svolti usando questa modalità.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
farfalla
Junior Member
**




Risposte: 8
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 11-1-2007 at 10:13


Avevate mai pensato come la dimensione ludica potesse entrare in contatto con il museo? Ecco, direi che la lezione di ieri tenuta dalla prof.ssa Giuliana Pascucci, sia stata molto interessante nonchè alternativa. Per chi era presente credo che la sensazione sia stata la stesa: immaginare e riflettere sul gioco in un luogo, ambiente, LABORATORIO, del tutto originale come quello del museo. Uno spazio da molti frequentato che spesso si traduce in noia e poca attenzione a ciò che ci viene mostrato. Purtroppo sono ancora pochi i musei che hanno adottato questa dimensione e modalità di offerta del proprio servizio...
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
phy75
Junior Member
**


Avatar


Risposte: 8
Registrato il: 6-12-2006
Utente offline

Modalità: Not Set

cool.gif Inviato il 12-1-2007 at 10:49
lezione di mercoledì


che entusiasmo la professoressa Pascucci! bella lezione davvero. penso che tanta gente io compreso abbiamo visto le pubblicità di cdrom interattivi sull'arte ma essendo legati alla nostra tradizione e cultura di chi, come diceva la Pascucci, passeggia nell'arte, non li abbiamo mai acquistati....purtroppo! cmq poter visitare un museo, assaporarlo con tutti i sensi è insostituibile. vedere un'opera d'arte sul pc o in tv è come chattare con una persona lontana. vederla di persona è tutta un'altra cosa! A me ad esempio piace pensare all'artista che secoli fa era in quella mia stessa posizione e contemplava la sua opera. immagino che si stesse chiedendo se sarebbe piaciuta, avrebbe avuto fortuna, se i posteri si sarebbero ricordati di lui attraverso lei....

ps. da quando la prof. ha minacciato che partecipare al forum è propedeutico per l'esame ci scrive molta più gente.... potere della persuasione?
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente Questo utente ha un indirizzo MSN
 Pagine:  1  2    4

  Vai all'inizio

Powered by XMB 1.9.11
XMB Forum Software © 2001-2010 The XMB Group
[queries: 17] [PHP: 71.0% - SQL: 29.0%]