il FORUM di TEATRON.org
Non sei collegato [Login ]
Vai alla fine

Versione per la stampa  
 Pagine:  1  2  3
Autore: Oggetto: Genius Loci a Roca
Paola
Member
***




Risposte: 28
Registrato il: 9-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 11-10-2003 at 14:47
INPUT di MEMORIE


Alla pazienza certosina di chi scava e ripulisce accuratamente con lavoro costante e metodico, ogni più piccolo reperto, ogni testimonianza utile a ricostruire brandelli di memoria, si affianca la frenesia di computer, scanner, telecamere digitali, macchine fotografiche, collegamenti internet e informazioni che viaggiano velocissime annullando spazio e tempo…
Si parla di morti, si “ricostruisce”, si tenta un recupero memoriale attraverso testimonianze varie…attraverso esperienze diverse…
Passato e futuro.
Una sorta di dualità fra antico e nuovo che mette in relazione comunicazione globale e culture lontane.
In questo clima, calpestando terra, resti di mura e sassi carichi di storia, con un occhio al mare e uno al computer, mi sembra di acquisire una nuova coscienza del tempo che passa e di quanto sia importante resistergli…non so perché, ma percepisco con “strana” contemporaneità quel passato…sento forte “l’urgenza della memoria”.

Mi viene in mente Proust:

“dipende da noi rompere l’incanto che tiene prigioniere le cose, portarle sino a noi e impedire che cadano per sempre nel nulla”






View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Tambouriner
Member
***


Avatar


Risposte: 154
Registrato il: 20-3-2003
Provenienza: Uno dei paesi del Salento Brindisino
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 11-10-2003 at 18:02
UNA MAREA DI CAZZUOLE!


Ho pianto!
Ho pianto al cospetto dell’ignoranza!
L’ignoranza del fatto ke IN OGNI CENTRO ABITATO DEL SALENTO LECCESE, BRINDISINO E TARANTINO si cammina sulla propria storia passata.

Sono rimasto attonito!
Sono rimasto attonito al meravigliarsi della forte emozione della consapevolezza di camminare sui residui della vita dei ns. antenati (pietra, legno, metalli) misti agli aneddoti della ns. Rina DURANTE (frammenti di storia contemporanea).

Mi chiedo!
Mi chiedo quante cazzuole hanno lavorato per tirar fuori quello ke abbiamo visto!

E dubito!
E dubito del fatto che altrettante cazzuole lavoreranno a tirar fuori la storia, tutte LE “STORIA” ke ognuno di noi continua a calpestare o magari a viverci, mangiarci e tirarci lo sciacquone sopra…

Quante cazzuole…
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
salvator
Member
***


Avatar


Risposte: 44
Registrato il: 15-2-2003
Provenienza: prov. LECCE
Utente offline

Modalità: Not Set

biggrin.gif Inviato il 12-10-2003 at 17:09


Cazzuole o non cazzuole tutto dipende da noi. Certo che piu' in nostre mani il discorso di Roca mi sembra affidato alle sorti di chi, spinto da altri interessi, muove i fili a cui è appeso ogni singolo pezzo di quel tesoro (Roca medievale) nella paranoica e molto spesso sterile lotta politica. Forse la presenza piu' sentita di una grande istituzione come quella dell'Università d Lecce potrebbe salvare le sorti dell'insediamento. E forse nemmeno questo dipende da noi.
Uno spettacolo teatrale come diceva Serena potrebbe essere una buona idea. Ma probabilmente ha ragione Gabriele.... la rappresentazione teatrale rimarrebbe fine a se stessa. E poi..... siamo sinceri...... chi andrebbe a vedere uno spettacolo del genere?.... forse gli stessi ragazzi dello STAMMS? Sarebbe tutto molto triste! Eppure...... le mie sono solo supposizioni.... kissà se....
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Paola
Member
***




Risposte: 28
Registrato il: 9-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 12-10-2003 at 22:39
PRECISAZIONE!!!


Quota:
Originariamente scritto da Tambouriner
Mi chiedo!
Mi chiedo quante cazzuole hanno lavorato per tirar fuori quello ke abbiamo visto!

E dubito!
E dubito del fatto che altrettante cazzuole lavoreranno a tirar fuori la storia, tutte LE “STORIA” ke ognuno di noi continua a calpestare o magari a viverci, mangiarci e tirarci lo sciacquone sopra…

Quante cazzuole…

Caro Tambouriner, vorrei farti presente che a suon di cazzuole si COSTRUISCE (e non si "tira fuori"!)...tutt'altro discorso è scavare (e recuperare pezzi di storia)...beh, per fare questo ci vogliono le PALE...
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
gabriele
Member
***




Risposte: 25
Registrato il: 9-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 13-10-2003 at 13:39


Quota:
Originariamente scritto da carlo
Quota:
Originariamente scritto da gabriele
Quota:
Originariamente scritto da Serena
Non sarebbe bello mettere a confronto frammenti di vita quotidiana dei nostri parenti preistorici con il nostro presente?
Perchè non organizzarla sul web per poi rappresentarla in teatro!?


lascia perdere il teatro serena, purtroppo lo ficcano in ogni posto....basta co sto teatro


ti ricordo che questo forum
oltre ad essere una piattaforma di libero confronto

"bella libertà! appena uno esprime idee contrarie viene etikettato come fastidioso, non produttivo, inutile da allontanare."

è anche la base di una progettualità futura che riguarda l'interazione tra teatro, audiovisivo e nuovi media

se vuoi starci e così

"ecco le leggi della Libertà dittatoriariale! Se vuoi è cosi se no fuori"

se no farai gli esami ( e i progetti) su altro

ma non fare casino

il forum non deve diventare un luogo banale di battute senza senso

noi ci lavoriamo su


"credo che banale lo sia già, visto che non si può esprimere dissenso, ma solo omologarsi fingendo interesse solo x un esame, Se sono di disturbo con le mie idee beh caro professore Zittitemi cancellandomi dal forum... finchè avrò voce difenderò le mie idee!"
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
gino santoro
Member
***




Risposte: 22
Registrato il: 10-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 13-10-2003 at 19:10


Ci sono molte considerazioni e molte domande.
Una: la presenza costante e forte di una istituzione come l'università potrebbe aiutare Roca?
La presenza del Rettore credo sia un segnale forte. I tre giorni sono solamente l'inizio di un percorso. Lungo. Ma dipende prima di tutto da noi se sarà efficace. Raccogliamo le forze e le idee e facciamole diventare carburante.
Gino
In allegato tre immagini della visita del rettore.

Allegato: stage4 (33kB)
Questo file è stato scaricato 343 volte

View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
gino santoro
Member
***




Risposte: 22
Registrato il: 10-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 13-10-2003 at 19:15


Sono riuscito ad allegarne solo una. Ne aggiungo un'altra.
gino

Allegato: stage5 (31kB)
Questo file è stato scaricato 330 volte

View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 13-10-2003 at 22:00
lo scambio di idee. ripeto: idee


Quota:
Originariamente scritto da gabriele
"bella libertà! appena uno esprime idee contrarie viene etikettato come fastidioso, non produttivo, inutile da allontanare."
se vuoi starci e così

"ecco le leggi della Libertà dittatoriariale! Se vuoi è cosi se no fuori"


"credo che banale lo sia già, visto che non si può esprimere dissenso, ma solo omologarsi fingendo interesse solo x un esame, Se sono di disturbo con le mie idee beh caro professore Zittitemi cancellandomi dal forum... finchè avrò voce difenderò le mie idee!"


non mettiamola su questo piano
nessuno zittisce il dissenso
si tratta d'utilizzare questo forum
per mantenere viva una progettualità in progress, basata cioè sullo scambio di idee
ripeto: idee

sarebbe ottima cosa riprendere alcune di quelle esposte in quei giorni e ragionarci su
più in la potranno diventare il punto di partenza x progetti effettivi
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
gabriele
Member
***




Risposte: 25
Registrato il: 9-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 14-10-2003 at 15:46


Quota:
Originariamente scritto da gino santoro
Ci sono molte considerazioni e molte domande.
Una: la presenza costante e forte di una istituzione come l'università potrebbe aiutare Roca?
La presenza del Rettore credo sia un segnale forte. I tre giorni sono solamente l'inizio di un percorso. Lungo. Ma dipende prima di tutto da noi se sarà efficace. Raccogliamo le forze e le idee e facciamole diventare carburante.
Gino
In allegato tre immagini della visita del rettore.



...a tal proposito vorrei metter su una troupe per girare a roca un documentario, che ne pensa...
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 14-10-2003 at 15:57
bene: s'inzi a scrivere i progetti, in siintesi


Quota:
Originariamente scritto da gabriele... vorrei metter su una troupe per girare a roca un documentario, che ne pensa...


si parte dall'idea
documentario
è troppo generico

in questo forum c'è l'opportunità x confrontarsi ed aggregare (formare la troupe anche)
a partire dai tuoi docenti di riferimento
x attuare il progetto audiovisivo

sollecitali
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
gino santoro
Member
***




Risposte: 22
Registrato il: 10-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 14-10-2003 at 19:35


L'idea di Gabriele potrebbe concretizzarsi nella ricostruzione di un episodio legato all'attualità: la storia delle fogne di Roca. Sulla vicenda è aperta un'inchiesta della magistratura. Allego l'interrogazione dell'on. Vendola.
gino

Allegato: interrvendola1.doc (27kB)
Questo file è stato scaricato 323 volte

View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
gabriele
Member
***




Risposte: 25
Registrato il: 9-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 15-10-2003 at 15:50
documentario


Quota:
Originariamente scritto da gino santoro
L\'idea di Gabriele potrebbe concretizzarsi nella ricostruzione di un episodio legato all\'attualità: la storia delle fogne di Roca. Sulla vicenda è aperta un\'inchiesta della magistratura. Allego l\'interrogazione dell\'on. Vendola.
gino


ottima idea il caso delle fogne nelle marine di melendugno (in particolare il lotto di roca) è un caso importante...

beh chi è interessato ad unirsi alla mia ciurma mandi un e-mail gabriele_pedone@hotmail.com per cominciare a lavorare da subito.
inoltre per quanto riguarda lo staff docente come riferimenti credo che possano fare al caso nostro per quanto riguarda la regia Sergio Spina, la storia e le fonti Rina Durante e per montaggio e l'uso del pc Massimo Ciccolini.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Massimo Ciccolini
Junior Member
**




Risposte: 7
Registrato il: 15-10-2003
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 15-10-2003 at 17:44


Quota:
Originariamente scritto da gabriele
Quota:
Originariamente scritto da gino santoro
L\'idea di Gabriele potrebbe concretizzarsi nella ricostruzione di un episodio legato all\'attualità: la storia delle fogne di Roca. Sulla vicenda è aperta un\'inchiesta della magistratura. Allego l\'interrogazione dell\'on. Vendola.
gino


ottima idea il caso delle fogne nelle marine di melendugno (in particolare il lotto di roca) è un caso importante...

beh chi è interessato ad unirsi alla mia ciurma mandi un e-mail gabriele_pedone@hotmail.com per cominciare a lavorare da subito.
inoltre per quanto riguarda lo staff docente come riferimenti credo che possano fare al caso nostro per quanto riguarda la regia Sergio Spina, la storia e le fonti Rina Durante e per montaggio e l'uso del pc Massimo Ciccolini.


certamente!
e
con molto piacere ed interesse!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Ira di Dio
Junior Member
**


Avatar


Risposte: 6
Registrato il: 14-10-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 15-10-2003 at 19:03


Quota:
Originariamente scritto da gino santoro
Ci sono molte considerazioni e molte domande.
Una: la presenza costante e forte di una istituzione come l'università potrebbe aiutare Roca?
La presenza del Rettore credo sia un segnale forte. I tre giorni sono solamente l'inizio di un percorso. Lungo. Ma dipende prima di tutto da noi se sarà efficace. Raccogliamo le forze e le idee e facciamole diventare carburante.
Gino
In allegato tre immagini della visita del rettore.

L'UNIVERSITA' E' SOLO LA MASCHERA DEL NULLA AL PARI DEL BAROCCO SUL DESERTO SALENTINO DI BODINIANA MEMORIA.
LA PRESENZA DEL RETTORE NON HA PRODOTTO ALTRO CHE IMMAGINI.
LA PRESENZA DEL RETTORE FA IMMAGINE.
CHE E' SOLO LA SECONDA NECESSITA' PER UNA BASE PROGETTUALE FORTE.

TORNO AI MIEI DADI...
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
salvator
Member
***


Avatar


Risposte: 44
Registrato il: 15-2-2003
Provenienza: prov. LECCE
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 15-10-2003 at 19:11


Dovrei sentirmi tagliato fuori da questo discorso perchè con tutta la buona volontà non ce la faccio a fare tante cose: seguire le lezioni (incredibile com'è pieno l'orario settimanale!), studiare per gli esami sempre piu' vicini... etc.. etc... Non si potrebbe, come già si è fatto in quei 3 giorni a Roca, interrompere temporaneamente tutto per dedicarci TUTTI a questa esperienza?
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 15-10-2003 at 20:41
non hai tutti i torti


Quota:
Originariamente scritto da Ira di DioL'UNIVERSITA' E' SOLO LA MASCHERA DEL NULLA AL PARI DEL BAROCCO SUL DESERTO SALENTINO DI BODINIANA MEMORIA.
LA PRESENZA DEL RETTORE NON HA PRODOTTO ALTRO CHE IMMAGINI.
LA PRESENZA DEL RETTORE FA IMMAGINE.
CHE E' SOLO LA SECONDA NECESSITA' PER UNA BASE PROGETTUALE FORTE.

TORNO AI MIEI DADI...


ma...
si tratta di andare oltre questa idea x cui tutto è futua rappresentazione e mediazione che annichilisce

andiamo oltre

e sperimentiamo questa benedetta progettualità

x quanto mi riguarda io concentrerò il mio lavoro di progettualità che amo definire "performing media"
cos'è?
ne parlo qui
http://www.teatron.org/forum/viewthread.php?tid=174

un'ultima cosa:
scrivere in stampatello in un forum è come urlare
va usato con criterio
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 15-10-2003 at 20:43
la partecipazione, fisica e immateriale


Quota:
Originariamente scritto da salvator
Dovrei sentirmi tagliato fuori da questo discorso perchè con tutta la buona volontà non ce la faccio a fare tante cose: seguire le lezioni (incredibile com'è pieno l'orario settimanale!), studiare per gli esami sempre piu' vicini... etc.. etc... Non si potrebbe, come già si è fatto in quei 3 giorni a Roca, interrompere temporaneamente tutto per dedicarci TUTTI a questa esperienza?


giusto!

fatelo notare

questo forum non basta

chi ha fatto gli esami con me sa cosa significa riconoscere il valore della partecipazione diretta, sia quella fisica (sul campo) che immateriale (teorica e in rete: nel forum).
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
Doriana
Junior Member
**




Risposte: 3
Registrato il: 6-10-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 16-10-2003 at 08:15


Quota:
Originariamente scritto da carlo
Quota:
Originariamente scritto da salvator
Dovrei sentirmi tagliato fuori da questo discorso perchè con tutta la buona volontà non ce la faccio a fare tante cose: seguire le lezioni (incredibile com'è pieno l'orario settimanale!), studiare per gli esami sempre piu' vicini... etc.. etc... Non si potrebbe, come già si è fatto in quei 3 giorni a Roca, interrompere temporaneamente tutto per dedicarci TUTTI a questa esperienza?


giusto!

fatelo notare

questo forum non basta

chi ha fatto gli esami con me sa cosa significa riconoscere il valore della partecipazione diretta, sia quella fisica (sul campo) che immateriale (teorica e in rete: nel forum).


Non ho potuto usare il computer in questi giorni, e ho perso l'opportunità di partecipare, o meglio di poter rispondere alle considerzioni del forum! Ma voglio farne parte! Ho partecipato anch'io alle 3 giornate a Roca! Ma il fatto che io non abbia partecipato al forum non significa che abbia dimenticato tutto!!!

L'idea di Salvator di realizzare una specie di museo virtuale, un percorso alla scoperta di Roca, è davvero carina!!! Quindi Salvator, se decidi di metterla in atto, ti posso dare una mano? Credo di poterti aiutare anche perchè mi piace molto creare siti (non sono un esperta ma me la cavicchio!)

Inoltre mi piacerebbe molto far parte della "troupe" che lavorerà sul documentario di Roca, non so nulla di telecamere e documentari, nè tantomeno del problema sulle fogne. Ma se posso dare una mano io sono qui.
Intanto l' e-mail l'ho già mandata!
Ciao
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
virus
Junior Member
**




Risposte: 5
Registrato il: 8-7-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 16-10-2003 at 13:33


locus genii,invertendo l'ordine delle parole l'esperienza di Roca diventa il (locus);luogo di azione e sperimentazione dove il genio ovvero la mente trova nuovi punti di confronto, nuove piattaforme di discussione.Un grazie particolare a Sergio Spina uno la cui cultura ha un peso ... e si sente.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
salvator
Member
***


Avatar


Risposte: 44
Registrato il: 15-2-2003
Provenienza: prov. LECCE
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 16-10-2003 at 18:13


X Doriana

Io di siti non ci capisco nulla quindi quel poco che sai dovresti insegnarlo a me! Penso che sia necessario un programmino di grafica 3d o qlcs del genere... se sai dirmi qlc nome posso cercare di procurarmelo e vediamo quello che si può fare (tanto avoglia quante ore sto buttato sul pc a ca..eggiare). Ovviamente l'invito è aperto a tutti coloro a cui piace l'idea (non di ca..eggiare!). Intanto se avete foto su Roca o qlsiasi tipo di materiale fatemelo sapere!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
gino santoro
Member
***




Risposte: 22
Registrato il: 10-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 16-10-2003 at 22:30


Quota:
Originariamente scritto da Ira di Dio

L'UNIVERSITA' E' SOLO LA MASCHERA DEL NULLA AL PARI DEL BAROCCO SUL DESERTO SALENTINO DI BODINIANA MEMORIA.
LA PRESENZA DEL RETTORE NON HA PRODOTTO ALTRO CHE IMMAGINI.
LA PRESENZA DEL RETTORE FA IMMAGINE.
CHE E' SOLO LA SECONDA NECESSITA' PER UNA BASE PROGETTUALE FORTE.

TORNO AI MIEI DADI...


Ci sono tanti modi per creare e conservare il deserto; fra i più efficaci c'è quello di vedere solo il deserto.

Ci sono tanti modi per costruire maschere;
uno è quello di vedere solo e dappertutto maschere.
Gino
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
gino santoro
Member
***




Risposte: 22
Registrato il: 10-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 16-10-2003 at 22:43


A Proposito di fogne e archeologia. Operiamo in una Facoltà di Beni culturali.
Occorre trovare materiale. Fare una rassegna stampa.

Contribuisco riportando un mio articolo pubblicato da Quotidiano.
Gino





Tombe o tombini?

Occorre attraversare un oceano di disagio prima di trovare una qualche ragione per intervenire in quella che sembra una disputa tra comari: le fogne che attraversano il sito archeologico di Roca. Verrebbe da dire: dalle tombe ai tombini e chiudere la questione con una risata. Già, perché sul passaggio di un tubo lungo la sede stradale, che certamente non aveva risparmiato le testimonianze del passato e che già era stata utilizzata per l’interramento di fibre ottiche e cavi elettrici e poi ‘abbellita’ da un buon numero di costruzioni, si è aperto un contenzioso fra amministratori, ingegneri, politici, studiosi, ambientalisti, sovrintendenti, magistrati. E tutto questo accade mentre la follia umana, guidata dalla benedizione divina e dalla forza dei ‘valori occidentali’, rade al suolo le torre gemelle e vomita sulla miseria dell’Afganistan tonnellate di missili e bombe. E Noi permetteremo che mettano i tombini sulle tombe? C’è poco da ridere. La follia non esplode per caso e all’improvviso. C’è del metodo, ci ricorda Shakespeare, sia nelle piccole, sia nelle grandi esplosioni di follia. E una lunga preparazione. Già negli anni ’50 si sapeva che Roca Vecchia era un sito archeologico ricco di notevoli testimonianze del periodo medioevale e del IV – III secolo a.C. e fin dalla metà degli anni ’60 tutta la zona era gravata da vincolo archeologico. Un buon numero di reperti era già presso il Museo Provinciale. Questo non ha impedito alla forestale di procedere all’escavazione di trincee e buche, non ha scoraggiato la realizzazione della Litoranea, né la costruzione del Seminario prima e dell’Oasi dopo e delle abitazioni estive. Sapevano tutti, enti pubblici e cittadini comuni, Comune, Provincia e Curia che quella zona era uno scrigno di testimonianze del passato, ma a cosa poteva servire il passato? Sotto quello strato di terra ci stavano pietre e roba vecchia; solo quando dalle tombe veniva fuori qualche vaso dipinto arrivava qualcuno disposto a comprarlo. I semplici sognavano di fare la comunione ad una capra nella speranza di trovare l’acchiatura, il tesoro. Dopo la scoperta delle iscrizioni della Grotta ‘Poesia’ e dello straordinario complesso monumentale dell’età del bronzo da parte del Prof. Pagliara e della sua Equipe e della parallela acquisizione di gran parte dell’area archeologica al demanio comunale, sembrava giunto il momento di realizzare un intervento coerente capace di coniugare la ricerca, la difesa, il restauro e la fruizione di un complesso unico nel suo genere. Era possibile, infatti, in un’area di qualche decina di ettari seguire lo sviluppo di un insediamento che, tra edificazioni e distruzioni, copriva tremila anni di storia. Per l’istituzione universitaria era un’occasione straordinaria per realizzare un’esperienza esemplare come metodo e continuità della ricerca archeologica: interdisciplinarietà, formazione di competenze d’eccellenza, sperimentazione di metodiche all’avanguardia. Per le istituzioni locali (Provincia, Comune e Regione) Roca poteva diventare un esempio concreto di salvaguardia e sviluppo del territorio che avrebbe innescato un circolo virtuoso fra ricerca, formazione, turismo culturale, produzione d’identità aperta alle diversità, occupazione. Per realizzare tutto questo era stato messo a punto un Accordo di Programma fra Comune di Melendugno, Provincia e Università. In quell’Accordo, oltre alla scelta della progettualità e della concertazione, erano definiti in modo preciso ruoli e compiti dei contraenti. Purtroppo, in poco tempo, gl’impegni sono diventati carta straccia e tutto è naufragato in una palude di piccoli interessi, pettegolezzi da angiporto, miserabili invidiuzze che qualche ‘genio’ cercò di nobilitare nella ‘trovata’dell’Accordo di Programma inserito in un altro Accordo di Programma. L’ambizione di realizzare il primo parco archeologico – ambientale del Mezzogiorno si è così scontrata con l’ignavia degli amministratori, la faccia tosta delle mosche cocchiere pronte a saltare sul primo problema che solleva polvere e offre visibilità a buon mercato, la libidine di gestire tutto e subito il valore del territorio in termini edificatori, i finanziamenti europei, gli aiuti per gl’immigrati. E il valore del passato come risorsa per capire i rivolgimenti del presente e progettare il futuro? Utopie, deliri d’intellettuali gelosi e presuntuosi. Non si rendevano conto, i professionisti della politichetta e dell’inciucio, che i loro piccoli interessi si trasformavano in mattoni coi quali nei sotterranei della storia si costruivano i monumenti ai macellai dei popoli. L’immigrazione? Un problema di ordine pubblico; il commercio di donne e di droga? Questioni di carcere e volontariato, di codice penale e di sfruttamento di manodopera senza diritti. Poi arriva il boato delle torri ed eccoli pronti ad abbaiare verso gli infedeli – al riparo delle portaerei e dei missili americani – sventolando la bandiera della superiorità della civiltà occidentale.
“Infuria la polemica”, scrivono i giornali, ma l’area archeologica di Roca è senza guardiania, non esiste una perimetrazione delle particelle riservate al cosìddetto Parco archeologico di Roca, mancano i servizi essenziali, a parte la zona in cui lavorano gli archeologi, tutto il resto è coperto da erbacce e dai vestiti dei disgraziati che attraversano il Canale d’Otranto. Ma i tombini no! Si scontrano le competenze e le incompetenze; si richiede al magistrato di sciogliere i nodi che la politichetta ha aggrovigliato in anni e anni; si tenta di coinvolgere l’istituzione universitaria in beghe paesane o personalistiche. Le tombe o i tombini? Totò avrebbe detto: Ma mi faccia il piacere!!! Il dilemma se lo risolvano Comune e Sovrintendenza; gli altri approfittino dell’occasione per staccare gli occhi dal proprio ombelico e si misurino col problema complicato, ma affascinante, di un progetto organico che abbia come obiettivo quello di reinventare un’identità per il Salento da riverberare in Italia e Europa. Si potrebbe cominciare rendendo operativo quell’Accordo di Programma che, anche nelle intenzioni della prima giunta Ria, doveva segnare una svolta nella gestione del nostro territorio.

Beh, era scritto a caldo!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
virus
Junior Member
**




Risposte: 5
Registrato il: 8-7-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 17-10-2003 at 15:12


Quota:
Originariamente scritto da salvator
X Doriana

Io di siti non ci capisco nulla quindi quel poco che sai dovresti insegnarlo a me! Penso che sia necessario un programmino di grafica 3d o qlcs del genere... se sai dirmi qlc nome posso cercare di procurarmelo e vediamo quello che si può fare (tanto avoglia quante ore sto buttato sul pc a ca..eggiare). Ovviamente l'invito è aperto a tutti coloro a cui piace l'idea (non di ca..eggiare!). Intanto se avete foto su Roca o qlsiasi tipo di materiale fatemelo sapere!


Salvador era un uomo morto da uomo/ ma con un fucile in mano.Ciao da virus;
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Doriana
Junior Member
**




Risposte: 3
Registrato il: 6-10-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 17-10-2003 at 18:39


Eccomi di nuovo qui! Ho letto di quel progetto che si è tenuto a Macerata sul “Performing Media: la nuova spettacolarità della comunicazione interattiva”. Ho pensato all’idea che ha avuto Salvator, e sarebbe bello realizzare qualcosa come il gioco interattivo alla scoperta “di Roca”, come hanno fatto i ragazzi di Macerata! Ma finora è solo un’idea! Sperando in un aiuto del professore Carlo Infante lascio questo forum!
Per Salvator: neanch’io so nulla di grafica! Ma con html e javascript me la cavo abbastanza!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
virus
Junior Member
**




Risposte: 5
Registrato il: 8-7-2003
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 20-10-2003 at 07:31


View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
 Pagine:  1  2  3

  Vai all'inizio

Powered by XMB 1.9.11
XMB Forum Software © 2001-2010 The XMB Group
[queries: 17] [PHP: 58.5% - SQL: 41.5%]