il FORUM di TEATRON.org
Non sei collegato [Login ]
Vai alla fine

Versione per la stampa  
Autore: Oggetto: Web Experience al ContemporaneaFestival di Prato
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 4-6-2003 at 22:23
Web Experience al ContemporaneaFestival di Prato


All'interno di Contemporanea Festival a Prato
http://www.contemporaneafestival.it/htm/default.htm
il 12 giugno alle ore 16 al Museo Pecci di Prato si svolge un incontro dal titolo
"Web experience"

L’incontro tende ad intercettare diverse linee di ricerca.

Una, quella a cui si fa riferimento nel titolo, è la “web experience”: riguarda quelle esperienze che esprimono nel web delle potenzialità performative, da intendere in alcuni casi come vere e proprie scritture sceniche on line che interpretano le proprietà dell’ipertesto nel ricreare la sinestesia della composizione scenica (esperienze che hanno trovato nel progetto A_D_E http://www.teatron.org/W_E.html promosso nel festival Inteatro di Polverigi una prima attenzione.

Un’altra è quella più generica della “web creation” (un termine che intende andare oltre la definizione di web art) a cui si rivolge in buona parte il premio PratoMediaLab
http://www.pratomedialab.it/htm/premio/frprem.htm per opere in Flash.

Un’altra ancora è infine la progettualità del web inteso come piattaforma di scrittura partecipativa che trova nel “visual weblog” attivato nel festival Contemporanea 03 un momento formalizzato di composizione.



Web creation (un approfondimento)

Il web si sta rivelando come un nuovo ambiente di cui artisti e pionieri dei nuovi linguaggi stanno sondando le modalità d’interazione, di percezione e di scambio sociale.
La grande scommessa evolutiva non riguarda solo l’invenzione di nuove forme artistiche ma l’invenzione di nuovi approcci, ovvero qualcosa che concerne inedite opportunità sia di scambio comunicativo sia di narrazione (vedi la fiction interattiva dei “computoon” realizzati in flash), e in particolare l’invenzione d’interfacce che di fatto creano la soglia tra noi e l’ambiente digitale.
L'invenzione d'interfacce tende quindi ad esprimere un forte impulso di creatività di nuova generazione, d’impronta artigiana più che industriale e sperimenta, allo stesso tempo, le possibilità d'interazione con i sistemi informativi su un campo di sempre maggiore sviluppo economico.
Un’interazione che non può essere solo affidata ai criteri della cosiddetta “web-usability” (l’usabilità dei sistemi informativi, basata su criteri esclusivamente funzionali della composizione grafica) visto che la rete è un ambiente “pluriverso” e non un’autostrada informatica dove le informazioni vengono utilizzate come cartelli segnaletici.
Attraverso l'uso creativo ed inventivo dell'interfaccia grafica, nella ricerca di un approccio sempre più amichevole e seduttivo con i computer, la società potrà entrare in relazione con le nuove potenzialità del digitale.
In questo approccio si sta proiettando una nuova generazione di cittadini di una società futura in cui i mercati della cosiddetta "new economy" devono essere ripensati.
Dopo lo sgonfiamento della “bolla finanziaria” e la crisi di alcuni avventati modelli d’investimento, si sta facendo strada un ripensamento e una riflessione più attenta sulle strategie di comunicazione, interconnesse con quelle formative e quelle produttive in un sistema in cui la produttività sarà direttamente proporzionale al flusso delle informazioni trasmesse e condivise, rese valore proprio.
ll fatto che una nuova generazione d’autori mediali, identità “artigiane” che rappresentano la nuova frontiera delle arti applicate nel nuovo millennio, possa confrontarsi con chi sta progettando la nuova comunicazione d’impresa, è sicuramente uno degli aspetti più interessanti sul quale impostare un lavoro d'integrazione tra il mondo della creatività diffusa e quello di un’imprenditorialità proiettata nel futuro. (carlo infante)


View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 4-6-2003 at 22:29
Top Talent Award


Il Top Talent Award cerca la nuova star del multimedia.

Il più importante concorso nel settore della produzione multimediale lancia la caccia ai migliori giovani talenti. In palio € 10.000 e un futuro di successo

Nella società dell’informazione, innovazione e creatività sono il nuovo valore aggiunto, fattori che determinano il successo professionale e commerciale.

L’Europrix Top Talent Award è il concorso europeo per progetti multimediali che si distinguono per innovazione tecnologica, eccellenza nel design e qualità dei contenuti, realizzati da giovani studenti e professionisti al di sotto dei 30 anni. Coinvolge 33 paesi europei e si afferma come il più importante premio del settore.

L’obiettivo è trovare, premiare e portare al successo i migliori talenti creativi, valutando progetti realizzati con qualunque strumento o piattaforma ipermediale.

Per chi accetta la sfida si concretizza la possibilità di vincere 10.000 euro, l’opportunità di partecipare al Top Talent Festival di Vienna (tutte le spese coperte), e l’occasione di entrare in contatto con le migliori aziende del settore e con altri giovani creativi in ambito europeo.

La competizione raccoglie i progetti divisi in sette categorie, che coprono l’intero panorama della produzione multimediale: Broadband/Online, Offline/DVD, Mobile Contents, Computer Graphics, Interactive TV, Games Platform e Cross Media.

Il termine per la presentazione dei progetti è il 15 luglio, mentre la premiazione avverrà a novembre in occasione del Top Talent Festival a Vienna.

A sentire Martin Casey, vincitore nel 1998, il premio in denaro non è che uno dei tanti vantaggi del partecipare al Top Talent Award. E neanche il più importante.
La sua brillante carriera è la dimostrazione di come l’opportunità di mettere in mostra la propria creatività possa aprire le porte del successo professionale.


Una storia di successo:
da vincitore dell’Europrix a Creative Director in meno di due anni

Quella che può raccontare Martin Casey è la storia di un folgorante successo.
Martin ha vinto l’Europrix Top Talent Award nel 1998 con il suo progetto “Born with a Broken Tongue”. “L’idea era quella di raccontare da un punto di vista personale e interiore le paure, i disagi e le difficoltà dei balbuzienti, utilizzando i nuovi media per esplorare nuove possibilità stilistiche ed espressive”.
Proprio come un’opera d’arte, il progetto è stato esibito negli Stati Uniti, in numerosi paesi dell’America Latina, in Australia e in Europa ed è stato oggetto di alcuni corsi in importanti università tra cui la Cornell University, e la Michigan State. Ancora oggi “Broken Tongue” è inserito nella collezione online dell’Irish Musuem of Modern Art.
L’anno dopo Martin Casey dà vita a una piccola impresa, la Zartis.com. “Appena cinque impiegati”, ricorda Martin, ma nella primavera del 2000 gli impiegati erano già 40. In breve l’azienda diventa una delle più importanti del settore in Irlanda. Il suo approccio strategico all’e-business e la capacità di fondere innovazione tecnologica e immaginazione creativa assicurano alla Zartis.com eccezionali prospettive di crescita e una grande capacità di attrarre clienti.
Il fatto non passa inosservato e nel luglio del 2001 la Breakaway Solutions, compagnia americana, acquisisce la Zartis.com per 18 milioni di dollari.
Oggi Martin Casey è amministratore delegato e direttore creativo dell’Arekibo Communications.
“Non male come trampolino di lancio...”

Il prossimo giovane talento a raccontare una storia simile potresti essere tu.

Info:

Regolamento, termini di iscrizione, form e procedura di registrazione online sul sito
http://www.toptalent.ars-media.it


Contatti:

ARS MEDIA
Piazza Statuto 16
10122 Torino, Italia
tel: +39 011 521 6281
fax: +39 011 521 5892
e-mail: web@ars-media.it
http://www.ars-media.it

EUROPRIX Top Talent Office
Moosstrasse 43a
5020 Salzburg, Austria
tel: +43 662 630408
fax: +43 662 630408 22
e-mail: office@europrix.org

View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente

  Vai all'inizio

Powered by XMB 1.9.11
XMB Forum Software © 2001-2010 The XMB Group
[queries: 17] [PHP: 52.4% - SQL: 47.6%]