il FORUM di TEATRON.org
Non sei collegato [Login ]
Vai alla fine

Versione per la stampa  
Autore: Oggetto: teatron è
carlo
Amministratore
********


Avatar


Risposte: 2024
Registrato il: 10-3-2002
Provenienza: roma
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 28-2-2008 at 07:47
teatron è


Teatron.org negli ultimi anni ha operato, principalmente, nell’area piemontese dove ha curato l’ampia progettualità di performing media, documentata tutta su http://www.performingmedia.org .
Un’esperienza contrassegnata dalla realizzazione, con ACMOS, Libera e Gruppo Abele, del PerformingMediaLab per l’uso sociale e creativo dei nuovi media.

A Roma (nel marzo 2007, alla Galleria “Alberto Sordi”) ha progettato l’interaction design di Europedia, un ambiente interattivo per i Cinquant’anni dell’Unione Europea.
Documentazione su http://www.europedia.it

Per la Provincia di Roma ha curato, nel maggio 2007, la giornata di studi su “Performing Media per l’Innovazione Territoriale” con attività di brainstorming e performance radioguidata per il centro storico della città.
Documentazione su http://www.performingmedia.org.

Per la Regione Lazio ha collaborato per la manifestazione Hi!Tech, nel maggio 2007, svolta all’interno dell’Ara Pacis con una serie di conferenze e programmazioni multimediali.

Nell’arco di questi ultimi ha collaborato sistematicamente con le Biblioteche di Roma per cui progettò anche un piano di fattibilità per una ipotesi di Biblioteca Sonora alla Palazzina Corsini di Villa Pamphili.

Teatron.org è un’associazione culturale (fondata nel 2002) che si prefigge la promozione dell’attività culturale nell’ambito dei nuovi media attraverso iniziative di carattere sia educativo che spettacolare, sia sul piano della consulenza che su quello dell’organizzazione di eventi.
Questa linea di frontiera tra i vari ambiti viene definita Performing Media, ormai diventata una linea d’insegnamento e formazione sia nell’ambito universitario sia nei Performing Media Lab, laboratori sull’uso sociale e creativo dei nuovi media, già sorti in Piemonte, in Salento e in Toscana mentre sono in progettazione nel Lazio e nel Piceno.
Punto privilegiato dell’attività riguarda progetti di formazione per operatori culturali, scolastici e professionali, con il supporto di siti internet e prodotti multimediali di diversi formati.
Nello specifico di una strategia orientata verso l’approccio ludico-partecipativo, si promuove la ricerca di un’interazione stretta tra pensiero teatrale e atto di comunicazione, creando un originale rapporto tra teatro-internet-scuola, con il coinvolgimento attivo dei ragazzi delle diverse fasce scolari.
Il processo promosso tende a coniugare la dimensione ludico-creativa con quella didattica, stimolando il confronto e la traduzione dello “sguardo partecipato” in una scrittura definita "connettiva", ovvero concepita per il web, attraverso cui attivare (attraverso i "link", le connessioni ipertestuali) la dinamicità delle combinazioni associative con eventuali risorse informative on line.
Questa progettualità intende porsi quindi come duplice sperimentazione pedagogica, sia per quanto riguarda lo sguardo teatrale sia ciò che concerne l’educazione on line, ovvero quell’approccio con il nuovo ambiente digitale in cui è sempre più necessario creare momenti di interrelazione sociale e culturale.
L'associazione è direttamente connessa, attraverso la figura di Carlo Infante (presidente dell’associazione) con l’associazione POW che nel 1987, attraverso il Festival "Scenari dell'Immateriale" di Narni, ha promosso una nuova attenzione culturale sul rapporto tra scena e nuovi media elettronici, non solo videoteatro ma anche radiofonica (l’archivio di teatron.org infatti raccoglie decine di opere radiofoniche prodotte per la RAI).
Il progetto "Scenari dell'Immateriale" dopo l'esperienza narnese conclusa nel 1992 e in parte assorbita da Umbria-Fiction, è presente all'interno del Festival RomaEuropa nel 1991 e nel 1992 con la rassegna di videoteatro e videodanza "Mondi Riflessi" in cui viene presentato per la prima volta in un contesto pubblico e spettacolare un sistema di Realtà Virtuale.
A Torino si promuove nel novembre 1992 un convegno in collaborazione con l'Istituto di Psicologia del CNR su "Realtà Virtuali: i valori d'uso" e le prime rassegne di spettacolarità interattiva "Cyberia" nell'estate del 1993 e del 1994.
Negli stessi anni l'associazione POW elabora una progettazione su "La memoria dell'avanguardia" che trova sostegno dalla Regione Lazio , dove anni prima aveva istituito un fondo audiovisivo sul teatro di ricerca, che in parte s’invera nella produzione del primo CD-Rom sul teatro prodotto in Italia, "Percorsi Cifrati" (su una delle esperienze più rappresentative della ricerca teatrale, La Gaia Scienza) e promuove in diversi città italiane (università e teatri) incontri e seminari sull'interazione tra scena e nuovi media.
Al campo della spettacolarità si viene poi a coniugare un particolare interesse per le nuove tecnologie dell'apprendimento che attraverso il multimedia dinamizzano la percezione in relazione all'aspetto cognitivo.
Il progetto "Cyberia/Scenari dell'Immateriale", attraverso la figura di Carlo Infante, promuove diversi convegni e seminari sul rapporto che intercorre tra cultura, educazione e nuovi media tra cui un convegno alla Biblioteca Nazionale di Roma su "Il futuro del libro"(1993), seminari all'Università di Bologna in collaborazione con il DAMS e principalmente un intervento progressivo all'interno del Salone del Libro di Torino (nel 1996,1997 e 1998 con i progetti Medialab e Net@Work) attraverso forme inedite di animazione culturale con i nuovi media interattivi.
Nel 1997 promuove per la Biennale dei Giovani Artisti dell'Europa e del Mediterraneo un progetto telematico che si articola in un "ipercantiere" e la produzione di eventi spettacolari come quello del Burattino Digitale battezzato "Info".
Con il progetto Mediasuk, attuato già nel 1997 a Torino e realizzato come ampio luogo del libero scambio di nuova creatività digitale all'interno di Salon b.it nel 1998 Cyberia rilancia una sua operatività.
Dal 1997 cura all'interno del festival Inteatro di Polverigi "La scatola nera", il diario di bordo on line del festival e svolge attività didattiche nelle scuole e nelle biblioteche.
Nella primavera 1999, ha curato il progetto "Edutainment: educare giocando con i nuovi media" per il Sistema bibliotecario romano e al Museo "Pecci" di Prato per il Festival teatrale "Contemporanea99" ha ideato il progetto telematico "La danza delle api".
Per la Biennale Teatro di Venezia è curatore di Teatron, il diario on line della biennale, uno dei primi blog.
L’attività di teatron.org si sviluppa costantemente sulla piattaforma web e in particolare nei forum e blog su http://www.teatron.org che di fatto segue l’inizia di Carlo Infante, il presidente e legale rappresentante.


View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
coolshowonline04
Junior Member
**




Risposte: 5
Registrato il: 25-9-2013
Utente offline


[*] Inviato il 11-10-2013 at 03:31


Thanks a ton for the good writeup. Mind you, how could we communicate?
Tory Burch Outlet
Tory Burch Flats
Tory Burch Boots
Tory Burch Sandals
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
jiaxvkby
Junior Member
**




Risposte: 3
Registrato il: 25-10-2013
Utente offline


[*] Inviato il 25-10-2013 at 09:09


I wish more people would put down sites like this that are truly provocative to read.




Doudoune Moncler
Doudoune Moncler Homme
Doudoune Moncler Femme
Tory Burch Outlet
Tory Burch Flats
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente

  Vai all'inizio

Powered by XMB 1.9.11
XMB Forum Software © 2001-2010 The XMB Group
[queries: 17] [PHP: 50.9% - SQL: 49.1%]