il FORUM di TEATRON.org
Non sei collegato [Login ]
Vai alla fine

Versione per la stampa  
 Pagine:  1  ..  8    10    12  ..  21
Autore: Oggetto: Il suono del teatro a Lecce
gabriele
Member
***




Risposte: 25
Registrato il: 9-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 9-6-2003 at 13:07
nessuno


Il suono che incantevole sogno, il suono genera visioni e non teatri, ma onestamente io il suono del teatro non lo sento, anzi a mio avviso la maggior parte del teatro è muto come doverebbero esserlo tra l'altro molte persone (compreso me).
La musica è musica il teatro, graze a dio teatro, il teatro non libera, a mio giudizio crea presunzione ed arroganza, la musia genera suoni e parole.
Sono stanco di sentire noiosi gorgheggi circa chissà cosa che poi ha fatto e rivoluzioni e tante altre fesserie...ribadisco "a beethove e sinatra preferisco l'insalta a vivaldi l'uva passa che mi da più calorie" ed aggiungo:
Bandiera bianca

Mr. Tamburino non ho voglia di scherzare
rimettiamoci la maglia i tempi stanno per cambiare
siamo figli delle stelle e pronipoti di sua maestà il denaro.
Per fortuna il mio razzismo non mi fa guardare
quei programmi demenziali con tribune elettorali
e avete voglia di mettervi profumi e deodoranti
siete come sabbie mobili tirate giù uh uh.
C'è chi si mette degli occhiali da sole
per avere più carisma e sintomatico mistero
uh com'è difficile restare padre quando i figli crescono e le mamme imbiancano.
Quante squallide figure che attraversano il paese
com'è misera la vita negli abusi di potere.

Sul ponte sventola bandiera bianca
sul ponte sventola bandiera bianca
sul ponte sventola bandiera bianca
sul ponte sventola bandiera bianca.

A Beethoven e Sinatra preferisco l' insalata
a Vivaldi l' uva passa che mi dà più calorie
uh! com'è difficile restare calmi e indifferenti
mentre tutti intorno fanno rumore
in quest'epoca di pazzi ci mancavano gli idioti dell'orrore.
Ho sentito degli spari in una via del centro
quante stupide galline che si azzuffano per niente
minima immoralia
minima immoralia
e sommersi soprattutto da immondizie musicali.

Sul ponte ecc.

minima immoralia...
The end
my only friend this is the end
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Valentina
Member
***




Risposte: 34
Registrato il: 8-10-2002
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 9-6-2003 at 14:13


Alessandra Pomarico a proposito di Peter Sellars: "...quello che mi ha principalmente colpito è come il regista americano sappia visualizzare una partitura musicale in una partitura coreografica, in una polifonia di gesti con cui spinge i sui interpreti, i suoi cantanti a visualizzare e interpretare la musica [...] La messa in scena di Sellars sembra conciliare queste due diverse combinazioni di opposti modelli di cui lui parla: da un lato gli attori provocati a vivere i sentimenti sulla scena anche piuttosto ironistica, dall' altro i gesti artificiali e antinaturalistici che rendono le sue delle vere e proprie coreografie di gesti...gesti che lui associa a tutto quello che succede nell' orchestra e che succede tra i musicisti...."

cerchi.gif - 25kB
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
AnDy
Member
***




Risposte: 39
Registrato il: 7-6-2003
Provenienza: Melissano City
Utente offline

Modalità: Not Set

shocked.gif Inviato il 9-6-2003 at 18:19


Per quel che mi riguarda del teatro non me ne fotte un c.... ; ad esso preferisco il cinema, credo sia più completo (immagine-parola-suono) ma soprattutto il suono si sposa meglio con il movimento che non è solo quello pantomimico; la sequenza delle immagini, il movimento della macchina, elementi che danno ritmo completato dalla stessa musica.
Sinceramente in passato mi è capitato di assistere a nuove forme di teatro contemporaneo dove la musica (suoni e rumori macchinosi) accompagnava dei movimenti, una mimica facciale e gestuale, ma privo della parola. Credo che, in quel caso, i suoni erano la parola stessa è più che teatro sembrava una danza primitiva con musica contemporanea e suoni elettronici. La parola e la musica sono in contrasto nel momento in cui dicono la stesa cosa. Ed è proprio per questo che il mio interesse nei confronti del teatro e soprattutto della musica nel teatro (escluso il caso in cui essa venga usata per rappresentare un momento reale, facente parte della stessa scena) è, direi al quanto scarso.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
AnDy
Member
***




Risposte: 39
Registrato il: 7-6-2003
Provenienza: Melissano City
Utente offline

Modalità: Not Set

shocked.gif Inviato il 9-6-2003 at 18:39
l'elettronica


Quota:
Originariamente scritto da cip
...Anche se i primi brani 1.2- 1.3 non sono tanto chiari, trattano argomenti a mio parere significativi. Ad esempio:" Radio 3, la radio intellettuale, l' unica più seria che trasmetteva solo musica classica" e poi ancora " il viaggio nel MEZZOGIORNO per incontrare i musicisti che producevavano musica nel Salento". Ma l' argomento su cui vorrei soffermarmi e sviluppare è: L' introduzione della musica elettronica nel teatro!



Nel precedente sms ho fatto un riferimento alla suono elettronico nel teatro. Esistono molte forme di teatro contemporaneo dove la musica elettronica viene utilizza, è credimi si sposa molto bene. Però devi renderti conto che in quel caso si tratta di forme sperimentali, dove la stessa parola, come ho già detto, viene sostituita dalla musica o suoni, dai gesti e dalla mimica. Si assiste ad uno spettacolo al quale non si è solitamente abituati, interessante, ma non è più teatro.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Tambouriner
Member
***


Avatar


Risposte: 154
Registrato il: 20-3-2003
Provenienza: Uno dei paesi del Salento Brindisino
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 9-6-2003 at 19:10
OKKIO! RAGAZZI!!!


Quota:
Originariamente scritto da cip
...Anche se i primi brani 1.2- 1.3 non sono tanto chiari, trattano argomenti a mio parere significativi. Ad esempio:" Radio 3, la radio intellettuale, l' unica più seria che trasmetteva solo musica classica" e poi ancora " il viaggio nel MEZZOGIORNO per incontrare i musicisti che producevavano musica nel Salento". Ma l' argomento su cui vorrei soffermarmi e sviluppare è: L' introduzione della musica elettronica nel teatro!

SE INVECE DI RIEMPIRE QUESTA DISCUSSIONE DI FRAMMENTI DI VS DISCUSSIONI FUORI CONTESTO E DI UNA VALANGA DI IMMAGINI DI DIMENSIONI IN PIXEL SPROPOSITATE X QUESTO "ESILE" FORUM VI FOSTE PRESI LA BRIGA DI LEGGERE QUALKE INTERVENTO+INDIETRO VI SARESTE ACCORTI KE HO GIA' PROVVEDUTO A TRASCRIVERE INTERAMENTE suonodelteatro1,2.mov e suonodelteatro1,3.mov E KE MI RENDEVO DISPONIBILE A MIGLIORARNE L'AUDIO X EVENTUALI ALTRE TRASCRIZIONI (NON TOTALI COME INFANTE STESSO CI HA CONSIGLIATO)...
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
Tambouriner
Member
***


Avatar


Risposte: 154
Registrato il: 20-3-2003
Provenienza: Uno dei paesi del Salento Brindisino
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 9-6-2003 at 19:22
La tecnologia della clava


Carlo INFANTE suonodelteatro1,2.mov
Da sempre l’uomo si complica la vita inventando delle tecnologie. Dalla clava in poi. Da quando l’uomo si inventò la clava ha contemplato il fatto che qualcun’altro potesse dargliela addosso. Nel senso che, senza clava, l’uomo, doveva, in qualche modo, risolvere il suo primo problema. […] Almeno agli albori, parliamo di qualche milione d’anni fa. Era mangiare o essere mangiati. Armarsi: trovare una tecnologia adatta ad affrontare, a rispondere a questo problema, era decisivo. Da quando s’è inventata la clava, quindi, si sono inventate le armi… È un problema che scontiamo tutt’oggi.


Vorrei una tecnologia che mi fornisse una casa dove devo solo abitare.
Vorrei una tecnologia che non facesse attendere nel dolore e nella rassegnazione in sala d’attesa la notte in Pronto Soccorso aspettando che un imbecille di turno faccia tutto sommato il suo dovere.
Vorrei una tecnologia che facesse vivere dignitosamente, senza umilianti sofferenze fino al momento della morte.
Vorrei una tecnologia per tutti, e non per pochi e gli altri muoiono senz’acqua.
Vorrei una tecnologia che non facesse piantare il PC ogni volta che mi serve.
Vorrei una tecnologia che non mi facesse perdere giornate intere a consegnare ricevute di versamento o piani di studio.
Vorrei una tecnologia che facesse respirare pulito ogni essere vivente.
Vorrei una tecnologia che mi facesse viaggiare a conoscere ogni essere vivente.
Vorrei una tecnologia… non uno strumento per lucrare alle spalle altrui, uccidere un mio simile, avvelenare la mia vita…



color_robot_and_rotwang.jpg - 16kB
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
cip
Member
***




Risposte: 36
Registrato il: 26-3-2003
Provenienza: felline
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 9-6-2003 at 19:56
per tambouriner


....Credo che sarebbe stato troppo banale soffermarmi solo sui tuoi frammenti, per questo ho preferito armarmi di pazienza e ascoltare tutto il Cd.....Poi volevo dirti che ho seguito costantemente il Forum anche se spesso ho preferito non intervenire con le solite frasi fatte.E poi...ancora,credo che ognuno sia libero di fare gli interventi che ritiene opportuni e allagare qualsiasi immagine visto che il forum non impone limiti!!!!!!!!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
cip
Member
***




Risposte: 36
Registrato il: 26-3-2003
Provenienza: felline
Utente offline

Modalità: Not Set

biggrin.gif Inviato il 9-6-2003 at 20:18
Per Sabry


.....Ciao Sabry, sapresti dirmi gentilmente se all' esame, oltre a quello che ha indicato il Prof., bisogna portare una "tesina finale"? Grazie....
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Tambouriner
Member
***


Avatar


Risposte: 154
Registrato il: 20-3-2003
Provenienza: Uno dei paesi del Salento Brindisino
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 06:20
CIP FOREVER!!!


Quota:
Originariamente scritto da cip
....Credo che sarebbe stato troppo banale soffermarmi solo sui tuoi frammenti, per questo ho preferito armarmi di pazienza e ascoltare tutto il Cd.....Poi volevo dirti che ho seguito costantemente il Forum anche se spesso ho preferito non intervenire con le solite frasi fatte.E poi...ancora,credo che ognuno sia libero di fare gli interventi che ritiene opportuni e allagare qualsiasi immagine visto che il forum non impone limiti!!!!!!!!

Cara cip,
ATTENTA A NON SCIVOLARE SULLE BUCCE DI BANALITA' DEI MIEI FRAMMENTI!!!
Tanto per la cronaca, anke io mi sono armato di pazienza. Considera ke per sbobinare i 2 file, fra pulizia audio digitale, ascolto e "sbobinamento" c'ho messo 3 settimane. E pensa ke SdT1,2 è di soli 10 min. mentre SdT1,3 solo 20 min.
Quando parli di frammenti intendi solo gli "estratti" che inserisco nei miei interventi da, oramai, 2 mesi. Le trascrizioni complete con gli "sbobinamenti" l'ho inseriti come allegati sempre su questa discussione. Strano... avresti dovuto accorgertene visto che "hai seguito costantemente il Forum"...
Purtroppo il Forum impone dei limiti "fisici". Fai caso a come rallenta la visualizzazione della pagina quando deve caricare immagini molto estese in termini di pixel. Pensa a quanto dovresti aspettare se solo ogni intervento fosse accompagnato da una immagine di 640 x 480 anke se in formato .JPG.
Comunque mi interessa molto la tua proposta d'intervento riguardo "L' introduzione della musica elettronica nel teatro!".
A RISENTIRCI PRESTO!
BACI
Tambouriner
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
cip
Member
***




Risposte: 36
Registrato il: 26-3-2003
Provenienza: felline
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 09:32
Attenzione Tambouriner


........Per solite frasi fatte non intendo assolutamente i tuoi frammenti....mi riferivo al forum in generale!!!!!Anzi apprezzo molto il lavoro che hai fatto, e se non mi sono accorta di qualcosa è perchè,come ti ho già detto, con il computer non ho tanta confidenza!!!!!Ieri però, con il tuo intervento mi sono sentita attaccata, e volevo farti capire che l' impegno, nonostante le difficoltà che ho incontrato, C'E'....!!!!!!BACI CIP
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Sabry
Member
***


Avatar


Risposte: 140
Registrato il: 14-11-2002
Provenienza: Leverano (Lecce)
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 10:19


Quota:
Originariamente scritto da cip
.....Ciao Sabry, sapresti dirmi gentilmente se all' esame, oltre a quello che ha indicato il Prof., bisogna portare una "tesina finale"? Grazie....


cara cip il prof. ci ha lasciato libertà, l' unica cosa più importante era cmq inserire dei frammenti del cd per poter discuterne insieme o, magari, inserire le frasi più interessanti con alcune nostre considerazioni o desideri o proposte. Anche le tesine vanno bene, ma sempre inserite nel contesto del convegno; io non ne sto facendo, ma credo che la tesina ideale sarebbe lo sviluppo di un argomento o di un discorso in particolare. Con questo non voglio assolutamente condizionarti, era solo un esempio!
Se ho sbagliato in qualcosa, chiedo gentilmente al prof. di corregermi, grazie!ciao cip!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
ciop
Member
***




Risposte: 23
Registrato il: 26-3-2003
Provenienza: porto cesareo
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 10:59


View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
ciop
Member
***




Risposte: 23
Registrato il: 26-3-2003
Provenienza: porto cesareo
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 11:14


Vorrei apportare dei flash che ho appuntato su un foglio mentre ero intenta all'ascolto del cd, in modo da individuare alcune parti tra le più interessanti o stimolanti...
s.d.t. 2'3 - da Alessandro Nidi del teatro delle briciole: "Il suono é il sentimento del tempo, ne determina sia lo stato organico e biologico che quello immaginaro metafisico di pura evocazione..." sono le note di una copertina di un disco dal titolo TEMPO RUBATO che si può ritenere importante per capire dove va la ricerca sonora e dall'altra quella scarza del teatro! L'ammissione di questa 'scarsezza' da parte di una persona che vive nel teatro mi ha lasciata un attimino perplessa!!!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
ciop
Member
***




Risposte: 23
Registrato il: 26-3-2003
Provenienza: porto cesareo
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 11:26
mescolanze



s.d.t. 2.3/...interessante é l'esperienza della compagnia CAROVANA che usa il suono come se fosse un metronomo del lavoro che si svolge in teatro; questa é la caratteristica più forte, che li contaddistingue e rappresenta un segno forte che da respiro al sentimento nel fare teatro. Partono d un'ispirawione musicale prettamente popolare ma ad esempio in un loro lavoro dal titolo MESCOLANZE si ha l'apporto culturale e artistico di vari professionisti tra cui attori, danzatori che provengono da varie parti del bacino mediterraneo: dal Magreb, dalla Francia. Inoltre tutto ciò é stato pensato come se fosse un set radiofonico!!! Idea carina e originale...
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
ciop
Member
***




Risposte: 23
Registrato il: 26-3-2003
Provenienza: porto cesareo
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 11:30
per Tamburriner


... attendo notizie riguardo l'inserimento del brano di musica araba colta di cui avevamo già parlato! Sarebbe carino anche inserire altro materiale di cui dispongo come ad esempio l'intervista o varie foto.
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
ciop
Member
***




Risposte: 23
Registrato il: 26-3-2003
Provenienza: porto cesareo
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 11:38
mescolanze insolite


...un'altro tipo di fusione musicale che ho ascoltato é stata quella tra la musica tradizionale, penso di tipo sarda visto la provenienza di A. Nidi, con un'altra di tipo brasiliana. Molto strano il risultato perché da l'idea di un tipo di musica tribale ma con un tempo piuttosto lento, che non mi trasmette per niente l'energia che invece mi aspettavo da un incontro di questi due generi; da ammettere che é alquanto insolito e comunque non mi é piaciuto!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carla
Junior Member
**




Risposte: 9
Registrato il: 10-10-2002
Provenienza: Acquarica del capo
Utente offline

Modalità: Not Set

biggrin.gif Inviato il 10-6-2003 at 13:02


Quota:
Originariamente scritto da Tambouriner
Mino TORRIANO suonodelteatro1,3.mov
Il teatro dei musicisti credo sia essenzialmente un teatro di visione così come lo è stato per molti uomini di teatro visionari. […] Però il suono del teatro non è soltanto un suono ascetico, un vagare della mente concentrata. Può essere anche un suono del corpo. Un suono che avvolge tutto il corpo, che porta un po’ alla deriva, però che lo tiene ancorato grazie al ritmo. Questa è la terapia della Pizzica Tarantata. Solo che la Pizzica Tarantata è una esperienza individuale. Il Suono del Teatro è una esperienza collettiva. […] Il Suono del Teatro avvolge. […]
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
Tambouriner
Member
***


Avatar


Risposte: 154
Registrato il: 20-3-2003
Provenienza: Uno dei paesi del Salento Brindisino
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 13:04
CIOP! CIOP!


Quota:
Originariamente scritto da ciop
... attendo notizie riguardo l'inserimento del brano di musica araba colta di cui avevamo già parlato! Sarebbe carino anche inserire altro materiale di cui dispongo come ad esempio l'intervista o varie foto.

Ti avevo già risposto appena ricevuto il tuo SMS. Ovviamente non in questa discussione. Vai a controllare nella discussione "Corso di Informatica Multimediale. Teoria e tecniche del teatro in ambiente digitale, a Lecce"
BACI
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
Tambouriner
Member
***


Avatar


Risposte: 154
Registrato il: 20-3-2003
Provenienza: Uno dei paesi del Salento Brindisino
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 13:08
CIP! CIP!


Quota:
Originariamente scritto da cip
........Per solite frasi fatte non intendo assolutamente i tuoi frammenti....mi riferivo al forum in generale!!!!!Anzi apprezzo molto il lavoro che hai fatto, e se non mi sono accorta di qualcosa è perchè,come ti ho già detto, con il computer non ho tanta confidenza!!!!!Ieri però, con il tuo intervento mi sono sentita attaccata, e volevo farti capire che l' impegno, nonostante le difficoltà che ho incontrato, C'E'....!!!!!!BACI CIP

Purtroppo devi saxe ke alla mia versione "virtuale" piace molto provocare (nei limiti del tollerabile), MAI ATTACCARE Xò!!! Dal vivo sono molto + pacato e tranquillo.
BACI
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
Tambouriner
Member
***


Avatar


Risposte: 154
Registrato il: 20-3-2003
Provenienza: Uno dei paesi del Salento Brindisino
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 13:14
CARLA! CARLA!


Un caloroso bentornato a carla ke ringrazio x avermi citato. Forse volevi aggiungere qualcosa al frammento ke ho riportato, ma hai, inavvertitamente, premuto "Rispondi" prima del tempo. Non preoccuparti! Aggiungilo dopo!
BACI
Tambouriner
View User's Profile Visita la pagina dell utente Scorri tutte le risposte per utente
carla
Junior Member
**




Risposte: 9
Registrato il: 10-10-2002
Provenienza: Acquarica del capo
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 13:50


Quota:
Originariamente scritto da Tambouriner
Mino TORRIANO suonodelteatro1,3.mov
Il teatro dei musicisti credo sia essenzialmente un teatro di visione così come lo è stato per molti uomini di teatro visionari. […] Però il suono del teatro non è soltanto un suono ascetico, un vagare della mente concentrata. Può essere anche un suono del corpo. Un suono che avvolge tutto il corpo, che porta un po’ alla deriva, però che lo tiene ancorato grazie al ritmo. Questa è la terapia della Pizzica Tarantata. Solo che la Pizzica Tarantata è una esperienza individuale. Il Suono del Teatro è una esperienza collettiva. […] Il Suono del Teatro avvolge. […]



Donne.Biografie travagliate,frustrate nel privato, angosciate dalla miseria, ammalate nell'inconscio, reiette dalla Storia. Sono soprattutto le donne le attrici inconsapevoli del teatro della disperazioe che da millenni viene messo in scena sul palcoscenico della nostra terra...Calendarizzato il rito e etichettato come malattia, una volta all'anno tocca a loro e bisogna stare a sentirle, bisogna allestire le scene e l'orchestrina necessarie a far si che tutto avvenga...Esaltazione nervosa, carnevaletto,drammatizzazione,disordine psichico,agitazione psicomotoria. In mille modi è stata chiamata la danza estenuante, tanti nomi hanno avuto quelli spasmi, quelle mimiche, quei tremori. Restano loro, le pazze scazzicate femmine bianco vestite che si lamentano,deliranti e allucinate, ispirate e visionarie con i loro piedi scalsi e pizzicati che calpestano la società e la terra natia...
La malattia sembra andare alla ricerca attraverso il corpo di nuove parole che sono gesti del corpo pieni di stupore, modi d' essere con un linguaggio naturale, psicocorporeo,comunicante quel sentire in uno stato di sofferenza che di per sè è trasformazione della realtà e, nello stesso tempo, è canale sensibilmente ricettivo le cifre dei sentimenti.
L'unico sollievo a questa incessante sofferenza è la musica dell'orchestrina, quella pizzica tarantata che da sempre guarisce il "male" delle tarantate e della società salentina...
Tutto questo secondo me è teatro..E' rappresentazione di un popolo attraverso la sofferenza e la musica che porta in un mondo "altro", in una vita "altra...
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carla
Junior Member
**




Risposte: 9
Registrato il: 10-10-2002
Provenienza: Acquarica del capo
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 13:56


Quota:
Originariamente scritto da Tambouriner
Un caloroso bentornato a carla ke ringrazio x avermi citato. Forse volevi aggiungere qualcosa al frammento ke ho riportato, ma hai, inavvertitamente, premuto "Rispondi" prima del tempo. Non preoccuparti! Aggiungilo dopo!
BACI
Tambouriner



Hai visto Livio? Grazie a te ho finalmente imparato come si fà a scrivere sul forum..Così anche io potrò dire la mia...Grazie ancora!!Ciau a tutti!!
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
cip
Member
***




Risposte: 36
Registrato il: 26-3-2003
Provenienza: felline
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 15:31
per Sabry


...Grazie....sei stata gentilissima...BACI
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
cip
Member
***




Risposte: 36
Registrato il: 26-3-2003
Provenienza: felline
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 16:03
Musica elettronica nel teatro


..Mov 2.2 Carlo Infante:"...Lavoro molto su questa estetica del CAMPIONAMENTO, questq nuova attitudine che potremmo definire suonare i suoni oltre che essere direttamente esecutoridi musica,direttamente suonando gli strumenti, ma suonare suoni campionando e rimettendo in pista la capacità d' ascolto che alcuni musicisti possiedono, e questa è vera e propria cultura nel senso forte del termine. Esiste proprio una sorta di grande immaginario fatto di citazioni affettive che possono essere rimodulate, riorganizzate all' interno di nuove partiture.....L' ELETTRONICA comporta un' incidenza Stravinskijana.....un elemento proprio di colpo teatrale,giocato come una clava potenziale all' interno dello spettacolo......"
Da una piccola ricerca che ho fattoho riscontrato che, negli ultimi anni il teatro ha cercato sempre di più di avvicinarsi al cinema, o meglio ha cercato di ottenere la verosimilità del cinema.E come il cinema si serve per ottenere ciò di computer e di apparecchiature elettroniche,così anche il teatro, che negli ultimi decenni ha portato in scena tematiche sociali,politiche, reali, ha sfruttato tali mezzi e il regista ha proposto le proprie opere servendosi di essi(quindi più verosimile); cercando così di trasferire le proprie emozioni e contenuti attraverso la sollecitazione di differenti sfere sensoriali degli spettatori, curando ogni particolare scenico divenendo l' esperto di tutto.
.....Carlo Infante, 2,4 mov.:" ..il musicista è performer allo stesso tempo nonchè REGISTA e autore teatrale...."
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
carla
Junior Member
**




Risposte: 9
Registrato il: 10-10-2002
Provenienza: Acquarica del capo
Utente offline

Modalità: Not Set

[*] Inviato il 10-6-2003 at 16:10


M. TORRIANO: "
Un punto forte dei musicisti e della loro considerazione nell’orizzonte teatrale è stata l’idea del suono che precede la musica. "


" Tutte le volte che la genesi del mondo è descritta con sufficiente precisione, un elemento acustico interviene nel momento decisivo dell'azione. Nell'istante in cui un dio manifesta la volontà di dare vita a se stesso o a un altro dio, di far apparire il cielo e la terra oppure l'uomo, egli emette un suono."
(Italo Calvino, Palomar)
View User's Profile Scorri tutte le risposte per utente
 Pagine:  1  ..  8    10    12  ..  21

  Vai all'inizio

Powered by XMB 1.9.11
XMB Forum Software © 2001-2010 The XMB Group
[queries: 17] [PHP: 45.5% - SQL: 54.5%]